True Detective: 10 curiosità della serie COMMENTA  

True Detective: 10 curiosità della serie COMMENTA  

True Detective: 10 curiosità della serie

True Detective sembra essere il nuovo esempio di come la serialità televisiva stia piano piano prendendo il posto dei romanzi.

True Detective è una serie tv nata da un’idea dello scrittore Nic Pizzolatto,  e diretta da Cary Joji Fukunaga, una serie  trasmessa da HBO. La trama è semplice ma allo stesso tempo molto ricca di sfumature. Una serie che ruota attorno alle vite di due detective, Rust Cohle e Martin Hart, e delle loro indagini su un serial killer in Louisiana tra il 1995 e il 2012.


True Detective si presenta come un noir in  vecchio stile arricchito  da alcuni elementi moderni, e pieno di interpretazioni magistrali. Una serie avvalorata da uno script interessante che si evolve sapientemente fino al finale di stagione.


La serie tv è andata in onda negli States ed ha riscosso un ottimo successo di pubblico e critica.

True Detective: 6 cose che dovete conoscere:

  • Profondo Sud: la storia è ambientata in Louisiana, Luisiana che già è stata sfondo protagonista di acclamate serie tv come True Blood e Treme.

    Insieme al New Mexico, la Louisiana è attualmente uno degli Stati americani più utilizzati dalle produzioni americane, prevalentemente per causa del fascino selvaggio e delle atmosfere ideali per raccontare un certo tipo di storie.

  • HBO Down: i server della HBO sono letteralmente andati in tilt durante la trasmissione dell’ultimo episodio della prima stagione di True Detective a causa dell’elevato numero di accessi alla rete che hanno di conseguenza interrotto lo streaming.
  • Scambio di ruoli: inizialmente a Matthew McConaughey era stata offerto di interpretare il personaggio di Martin Hart, ma poi l’attore ha rifiutato preferendo quello di Cohle.
  • Piano sequenza: una delle scene più chiacchierate ma anche amate di True Detective è del quarto episodio, dove si denota una grande caparbietà registica che ricalca il livello cinematografico.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Stiamoparlando dell’ormai famoso piano di sequenza di 6 minuti, che è stato realizzato con soli 7 ciak.
  • Sigla: la canzone che accompagna i titoli di testa di True Detective è “Far From Any Road” di The Handsome Family, un gruppo composto da Brett e Rennie Sparks. In un’intervista al Washington Post, i due hanno confessato che tutto è iniziato con una e-mail da parte della HBO in cui era scritto che erano interessati alla canzone per un loro show. La loro reazione? “Ci abbiamo pensato 2 secondi, poi abbiamo riso per 15 minuti”.
  • Seconda stagione: True Detective è stato pensato come una serie antologica, ovvero, come American Horror Story. Le stagioni che si susseguono raccontano storie e personaggi diversi.
  • In origine True Detective si sarebbe dovuto intitolare “The murder ballads”
  • Christian Bale, Jessica Chastain, persino Brad Pitt: è lungo l’elenco delle star considerate per i ruoli principali della seconda stagione, prima che la scelta definitiva ricadesse su Colin Farrell e Rachel Adams.
  • Nei flashback le figlie di Hart hanno solo pochi anni. Le due bambine interpreti sono Meghan e Madison Wolfe, sorelle anche nella vita reale. Entrambe sono già apparse in film e serie tv come American Horror Story Close.
  • Lo sceneggiatore Nick Pizzolatto ha dichiarato di essersi ispirato ai fumetti di Alan Moore e Grant Morrison per alcune atmosfere della serie Close.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*