I luoghi comuni che si dicono in gravidanza

Donna

I luoghi comuni che si dicono in gravidanza

87876

Tre ginecologhe americane hanno pubblicato un manuale che aiuta le donne a riconoscere e sfatare dieci miti (falsi) che riguardano la gravidanza. La guida si chiama “The Mommy Docs Ultimate Guide to Pregnancy and Birth”. Ecco quali sono.

1) Non bere il caffè (falso): può darsi che l’odore e il sapore diano fastidio in gravidanza, ma il caffè non fa male, purchè non se ne bevi più di una tazzina al giorno.

2) Non andare in aereo (falso): in gravidanza è possibile viaggiare, ma è preferibile evitare di farlo dopo il settimo mese, per evitare un parto prematuro in alta quota;

3) Non fare il bagno caldo (falso): non è vero che i bagni caldi fanno male al feto, se la futura mamma ha piacere ne farli, sono concessi purchè la temperatura dell’acqua non sia troppo elevata;

4) Avere rapporti sessuali: se la gravidanza procede regolarmente e non vi sono rischi di aborto o parto prematuro, si possono avere tranquillamente rapporti sessuali con il proprio partner;

5) Bere alcol: in effetti l’alcol può compromettere lo sviluppo del feto e avere conseguenze dannose per la gravidanza.

Però due bicchieri di vino alla settimana non fanno male. Un altro falso luogo comune è che bere la birra faccia venire il latte;

6) Utilizzare il burro di cacao per le smagliature: il burro di cacao non ha effetto sulle smagliature e quindi non serve a prevenirle, meglio utilizzare oli naturali come quello di mandorle dolci, da utilizzare quotidianamente sulle zone interessate;

7) Camminare rende il parto più veloce: è falso. In realtà camminare fa bene soprattutto nel secondo trimestre, poiché aiuta a mantenersi in forma ma non favorisce il parto né lo rende meno doloroso;

8) Dormire sul fianco sinistro: è falso. Si può dormire sul lato che si preferisce, dormire sulla schiena sarebbe preferibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche