Vendetta tra colleghe: succede nel casertano

Cronaca

Vendetta tra colleghe: succede nel casertano

infermiera

In una paese in provincia di Isernia, una infermiera per vendetta ha fatto ingerire ad un paziente un liquido velenoso che lo ha ucciso.

Una storia di vendetta atroce quella di una infermiera di Venafro, piccola città in provincia di Isernia. Vittima è il signor Celestino Valentino, uomo di 76 anni ricoverato all’ospedale del Santissimo Rosario per un ictus.

Egli, secondo la ricostruzione dell’accaduto, ha ingerito una sostanza acida usata per pulire e disinfettare le tubature dell’acqua, uccidendolo dopo due giorni agonia.

Il movente ha colpito tutti per la sua crudeltà: l’infermiera era invidiosa della figlia dell’anziano, sua collega, che assisteva il genitore. Il paziente è morto il 25 giugno e ci è voluto del tempo per far affiorare la verità.

Il procuratore capo di Isernia, Paolo Albano, ha dichiarato come l’indagine sia concentrata su una pista fissa e sicura, in modo tale da archiviarla il prima possibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...