×
Home > Cronaca > Stupro 15enne in spiaggia: fermato 25enne senegalese
25/08/2018 | di Marta Lodola

Stupro 15enne in spiaggia: fermato 25enne senegalese

E' stato catturato il presunto stupratore della 15enne sulla spiaggia di Jesolo. E' un immigrato di 25 anni: portato in carcere

carabinieri
carabinieri

E’ stato rintracciato dagli agenti della polizia di Venezia il presunto stupratore di Jesolo. L’uomo, un 25enne senegalese, avrebbe abusato della 15enne sulla spiaggia della cittadina: il ragazzo è stato fermato a Mestre dove gli agenti lo hanno bloccato e, dopo avergli notificato il provvedimento restrittivo loi hanno condotto in carcere a Santa Maria Maggiore. L’ufficialità della cattura è stata comunicata in una nota della Polizia. Il presunto colpevole è Mohamed Gueyeu, immigrato senegalese

L’episodio

Continua a fare scalpore la notizia dello stupro di una ragazza di solo 15 anni sulla spiaggia di Jesolo la notte dello scorso 23 agosto. La ragazza si trovava insieme a un gruppo di amici in un locale sul litorale della cittadina, di fronte a Piazza Mazzini.

Nel gruppo si era aggiunto un ragazzo, più grande dei membri del gruppo, conosciuto da poco. È proprio lui che la ragazza ha denunciato per lo stupro subito quella notte. In questi giorni le indagini hanno portato la Polizia di Venezia a rintracciare l’uomo e, finalmente, a catturarlo.

Catturato lo stupratore di Jesolo

La quindicenne friulana rimasta vittima di uno spregiudicato stupro ha denunciato la sua aggressione alla polizia in stato di choc. Si trovava con la famiglia a Jesolo per trascorrere la fine delle vacanze estive prima della riapertura della scuola. Come faceva spesso nei giorni di vacanza, la notte tra il 22 e il 23 agosto era uscita con degli amici per andare a divertirsi in una discoteca della cittadina.

Come sono andate poi le cose è sulla bocca di tutti: al gruppo di adolescenti si era unito un giovane da poco conosciuto.

Usciti dalla discoteca i ragazzi si sono messi a chiacchierare sull’arenile davanti a piazza Mazzini fino alle tre di notte circa. Ad un certo punto la ragazza si è allontanata con il nuovo arrivato, forse perché affascinata da lui e dal suo essere di dieci anni più grande di lei. Purtroppo appena fuori dalla visuale degli amici, è stata aggredita e violentata. La solerte denuncia di un passante che si è accorto di quanto stesse accadendo non è bastata a salvare la ragazza, che i Carabinieri hanno trovato sulla spiaggia in stato di choc, quando il suo aggressore si era già dato alla fuga.

L’aggressore

L’uomo accusato dello stupro della ragazza è un giovane senegalese di 25 anni di nome Muhammed Gueye. Le indagini della polizia sono state indirizzate sia dalle testimonianze degli amici della ragazza, in sua compagnia fino a poco prima che si consumasse la violenza, e dalle immagini delle telecamere di sicurezza di Piazza Mazzini.

La Procura di Venezia aveva emesso nei giorni scorsi un provvedimento di fermo nei confronti del giovane senegalese, dal momento che era gravemente indiziato per violenza sessuale ai danni di minore. Gli agenti della Polizia di Venezia sono riusciti a intercettare Muhammed Gueye a Mestre, a qualche chilometro da Jesolo.

Il giovane si stava nascondendo all’interno di una struttura ricettiva di Mestre, la località di terraferma del Comune di Venezia. Le indagini per rintracciarlo sono state dirette dalla procura locale e condotte dalla Squadra Mobile di Venezia. Una volta circondato l’edificio in cui si nascondeva, gli agenti della mobile sono riusciti a trasportare il nel carcere penitenziario di Venezia Santa Maria Maggiore, in attesa che venga processato.

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Marta Lodola

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche