×

Allegri alla Juve fino al 2023, è ufficiale: raggiunto l’accordo

Massimiliano Allegri torna in casa Juve a due anni dalla sua prima esperienza in bianconero: per il tecnico ipotesi di un contratto tri o quadriennale.

allegri juve

A due anni dalla fine della sua prima esperienza con la Juve Massimiliano Allegri torna tra le braccia della Vecchia signora. Dopo settimane di tira e molla nella giornata del 27 maggio il tecnico livornese ha infatti raggiunto un accordo con la società bianconera per un contratto che secondo le prime ipotesi potrebbe avere una durata di tre o quattro anni.

Con il ritorno di Allegri finisce dunque la breve stagione in bianconero di Andrea Pirlo, esonerato dopo un’annata al di sotto delle aspettative della società.

Allegri alla Juve fino al 2023, è ufficiale: raggiunto l’accordo

La dirigenza juventina vuole dunque puntare sull’usato sicuro e riaffidare il proprio destino all’allenatore dei cinque scudetti consecutivi e delle due finali di Champions League. Nonostante i due anni di lontananza, il rapporto tra Allegri e la Juventus è sempre stato ottimo, con il tecnico che può inoltre vantare un grande feeling con Federico Cherubini, successore dell’ex Managing Director Fabio Paratici.

Con l’arrivo di Allegri tramonta dunque l’idea di avere un grande ex come Zinedine Zidane sulla panchina della Juventus, nonostante l’addio ormai ufficiale del francese al Real Madrid.

Allegri torna alla Juve: l’Inter cerca il successore di Conte

Allegri era peraltro una delle ipotesi vagliate dalla dirigenza dell’Inter come sostituto di Antonio Conte a seguito dell’addio del tecnico pugliese ufficializzato nella giornata di mercoledì 26 maggio.

A questo punto per i nerazzurri restano sul tavolo possibilità ben più economiche come quella dell’ex Sinisa Mihajlovic e di Simone Inzaghi, rispettivamente alla fine della loro esperienza con il Bologna e con la Lazio. I prossimi giorni saranno dunque cruciali per definire il risiko delle panchine della prossima Serie A, soprattutto considerando come molte squadre necessitino di rientrare delle ingenti perdite economiche subite con l’emergenza sanitaria.

Allegri torna alla Juve: Donnarumma lascia il Milan

Nella stessa giornata del divorzio tra Conte e l’Inter un altro addio eccellente come quello di Donnarumma al Milan sta facendo traballare il calcio italiano. Nella giornata di mercoledì la partenza del portiere rossonero è stata infatti così commentata da Paolo Maldini“Le strade si dividono, non posso che augurargli il meglio. Credo che si debbano ringraziare tutti i calciatori che hanno fatto questa stagione incredibile. Gigio è stato leader e spesso capitano. La gente fa fatica a capire cosa voglia dire fare il professionista, si deve essere pronti a cambiare casacca. So che è difficile da accettare, è sempre più difficile trovare carriere che iniziano in un posto e finiscono lì. Gigio va rispettato, non ci ha mancato mai rispetto.

Contents.media
Ultima ora