×

Antonio Di Fazio, manager indagato per violenza sessuale su almeno altre due vittime

Il manager Antonio Di Fazio, recentemente arrestato, verrà indagato per aver commesso violenza sessuale su almeno altre due giovani vittime.

Stupro

L’imprenditore farmaceutico di Milano accusato di abuso sessuale da una studentessa di 21 anni, Antonio Di Fazio, è stato indagato per altri due episodi di stupro perpetrati ai danni di altrettante vittime.

Antonio Di Fazio, violenza sessuale: le accuse delle vittime

Il manager milanese Antonio Di Fazio è stato arrestato e trasferito in carcere nella giornata di sabato 22 maggio con le accuse di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni per gli abusi. L’uomo è stato denunciato da una studentessa della Bocconi di 21 anni mentre i fatti risalgono allo scorso 26 marzo.

Con il trascorrere dei giorni e il diffondersi della notizia sul fermo dell’amministratore unico di Global Farma, le segnalazioni relative a ulteriori reati e abusi commessi dall’imprenditore si stanno gradualmente moltiplicando.

Attualmente, infatti, sarebbero almeno sei i casi esaminati dagli inquirenti.

Antonio Di Fazio, violenza sessuale: due nuovi episodi di abuso

Il procedere delle indagini e il farsi avanti delle vittime del manager ha portato alla formalizzazione di due nuove denunce nei confronti di Antonio Di Fazio che, di conseguenza, non verrà più indagato esclusivamente per i reati commessi nei confronti della studentessa 21enne ma anche per altri due episodi di violenza sessuale attuati nei confronti di altrettante ragazze.

Le due nuove vittime sono state ascoltata dalle forze dell’ordine nella giornata di lunedì 24 maggio presso gli uffici della Procura di Milano.

In questo contesto, sulla base delle indiscrezioni pervenute, pare che una delle ragazze abbia raccontato di essere stata tenuta sotto sequestro nell’appartamento del 50enne per settimane.

Intanto, a breve, potrebbe essere interrogata dagli investigatori anche l’ex moglie del 50enne che, prima della separazione avvenuta nel 2012, denunciò l’uomo per maltrattamenti.

Antonio Di Fazio, violenza sessuale: lo schema

Le indagini condotte dalla Procura di Milano, inoltre, sembrano dimostrare che l’imprenditore farmaceutico stia collezionando stupri da circa un decennio.

Gli inquirenti, quindi, sono ormai convinti che l’accusato abbia creato uno schema preciso attraverso il quale selezionava le vittime, prevalentemente studentesse fuori sede, avvicinandole con l’offerta di uno stage o di essere assunte per lavori in azienda. In un secondo momento, le vittime venivano attirate presso l’appartamento dell’uomo e narcotizzate con il Bromazepam. In un simile contesto, poi, si consumava la violenza.

Antonio Di Fazio, violenza sessuale e movimenti bancari sospetti

Accanto alle accuse di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni per gli abusi rivolte ad Antonio Di Fazio, pare che l’uomo sia attualmente indagato anche per alcuni movimenti bancari ritenuti sospetti e afferenti a un nuovo filone d’inchiesta, connesso probabilmente alla ‘ndrangheta.

Contents.media
Ultima ora