Black Sabbath atto finale: ultimo concerto di sempre a Birmingham | Notizie.it
Black Sabbath atto finale: ultimo concerto di sempre a Birmingham
Lifestyle

Black Sabbath atto finale: ultimo concerto di sempre a Birmingham

black sabbath

Con estremo dispiacere per schiere di fan di tutte le età, gli inventori dell’heavy metal hanno dato l’addio: ultimo show dei leggendari Black Sabbath in UK.

black sabbathTutte le cose belle, si sa, prima o poi finiscono: dopo gli annunci di ritiro dalle scene, definitivi o dati per tali, di altrettanti illustri “colleghi”, come ad esempio Scorpions e Motley Crue, il 4 febbraio 2017 è calato per sempre il sipario anche sui mitici Black Sabbath, ritenuti da tutti gli inventori del genere heavy metal, con un trionfale concerto alla NEC Arena di Birmingham, città che ha visto nascere il loro sound inconfondibile ben 49 anni fa! Sono stati 15 i brani in scaletta, tutti, – tranne uno -, usciti tra il 1968 ed il 1972, per una serata all’insegna del ritorno alle origini, quando Ozzy Osbourne, Tony Iommi, Geezer Butler e Bill Ward cambiarono per sempre la storia del rock: il batterista della line-up originale, però, aveva deciso di non partecipare alla reunion della band avvenuta nel 2012 e non è stato dietro le pelli neanche per l’atto finale, sostituito da Tommy Clufetos; piacevole aggiunta sul palco, inoltre, quella del tastierista Adam Wakeman.

black sabbath1Il concerto si è concluso con l’iconica “Paranoid”, vero e proprio marchio di fabbrica dei Black Sabbath, la cui esecuzione è stata anche trasmessa in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della band: ben 3,9 milioni i fan che l’hanno vista sul social di Zuckerberg! All’ultimo inchino di Osbourne e soci, sono esplosi i fuochi d’artificio e sono scesi migliaia di palloncini colorati, mentre la band si è messa in posa per la foto di commiato, l’ultima da aggiungere all’album dei ricordi di quasi cinque decenni di musica.

“Grazie, buonanotte. Grazie mille”, le parole con cui Ozzy ha salutato la folla, mentre in un’intervista alla BBC prima dello show aveva dichiarato che quella con i Black Sabbath è stata la più incredibile avventura che si potesse pensare, anche se i migliori momenti della sua vita li ha vissuti lontani dalla band.

Migliaia i fan giunti da ogni parte del mondo per entrare nella storia con i propri idoli e, a questo proposito, il sito http://homeofmetal.com chiede ora a tutti coloro che avessero foto e memorabilia di inviare il proprio materiale, che entrerà a far parte di una mostra itinerante sull’eredità lasciata dai Black Sabbath al mondo della musica: l’esposizione girerà il mondo per tutto il 2018 e verrà seguita, nell’estate 2019, da una sessione estiva a Birmingham e nella Black Country. Secondo il magazine ultimateclassicrock.com, infine, Tony Iommi non ha escluso categoricamente la possibilità di un ritorno in futuro, magari con la registrazione di un disco inedito… Forse non avremo tanto tempo per sentire la mancanza dei Sabbath, quindi.

Ozzy Osbourne, dal canto suo, non è ancora stanco ed ha già annunciato che proseguirà la sua carriera come solista, sebbene abbia ormai compiuto 68 anni: il primo appuntamento con il Principe delle Tenebre sarà al Chicago Open Air Festival, che si terrà al Toyota Park dal 14 al 16 luglio, con un roster stellare che comprende Kiss, Megadeth, Anthrax, Godsmack, Korn e Rob Zombie. Anche se non ha ancora svelato quale sarà la data di uscita del suo nuovo album, Ozzy ha dichiarato di essere al lavoro sui nuovi brani insieme allo storico e geniale chitarrista di Billy Idol, Steve Stevens! Ne sentiremo delle belle o almeno ce lo auguriamo…

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche