×

Bonus Verde 2021: cosa comprende, a chi spetta e come ottenerlo

Confermata dalla Legge di Bilancio 2021 il Bonus Verde, l'agevolazione fiscale per gli interventi straordinari di terrazzi giardini e aree verdi.

Bonus Verde 2021: come ottenere la detrazione

Il Bonus Verde 2021, introdotto nel 2018 dalla Legge di Bilancio, proprogato nel 2019 e nel 2020 dal Decreto Milleproroghe, permetterà di ottenere agevolazioni per interventi di manutenzione su giardini, terrazzi, balconi e aree verdi.

Cos’è il Bonus Verde 2021

Come spiegato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, si tratta di una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2020 e nel 2021 per la sistemazione di giardini, terrazze e aree verdi in generale.

Il Bonus Verde si calcola su una spesa massima di 5.000 euro per ogni unità immobiliare a uso abitativo e va suddiviso in 10 quote annuali di pari importo.

Il contributo è valido anche per le spese sostenute a favore di interventi sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino ad un massimo di 5.000 euro.

In entrambi i casi è dunque possibile ottenere una detrazione massima di 1.800 euro per immobile. 

Ma attenzione però, perchè per godere dell’agevolazione fiscale, il pagamento delle spese deve essere rintracciabile, per cui i metodi di pagamento validi sono bonifici bancari o postali, bancomat e carte di credito.

Cosa comprende il Bonus Verde

Nell’elenco delle spese che rientrano nel Bonus Verde 2021 la Legge menziona: 

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti”
  • “miglioramento di impianti di irrigazione”
  • “realizzazione di pozzi
  • “creazione di coperture a verde e di giardini pensili”
  • “grandi potature”
  • “riqualificazione di prati”
  • “piante e arbusti”.

Il Bonus invece non è applicabile sulla “manutenzione periodica di giardini preesistenti non connessa a un intervento innovativo o modificativo” e su “lavori in economia”. 

A chi spetta il Bonus Verde

Può godere della detrazione chi possiede o detiene l’immobile oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese, sulla base di un titolo idoneo.

Perciò, oltre ai proprietari, il Bonus Verde spetta anche a:

  • nudi proprietari”
  • “titolari di un diritto reale di godimento sull’immobile oggetto di intervento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)”
  • “locatari (affittuari o comodatari)

Come ottenere il Bonus Verde

Per ottenere il Bonus Verde 2021 occorre presentare “fatture o ricevute con codice fiscale del beneficiario della detrazione e la descrizione dell’intervento”, la “documentazione dell’avvenuto pagamento delle spese” e “l’autocertificazione in cui si attesta che le spese non hanno superato il limite massimo previsto dalla detrazione”.

Nel caso specifico del condominio, la dichiarazione attestante il corretto adempimento degli obblighi di legge dovrà essere presentata dall’amministratore, insieme alla somma corrisposta dal condomino e quella della detrazione.

Qualora l’edificio fosse sprovvisto di codice fiscale e lo stabile fosse composto da un numero non superiore a 8 condomini, si dovrà presentare l’autocertificazione con i lavori effettuati e tutti i dati catastali di ogni singola unità immobiliare. 


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora