×

Caltanissetta, bambina di 8 anni ricoverata in ospedale: aveva ingerito cocaina

Nel comune di Caltanissetta, una bambina di 8 anni è stata ricoverata in ospedale dopo aver ingerito una modesta quantità di cocaina.

Minori

Nel comune di Caltanissetta, una bambina di otto anni ha improvvisamente avvertito forti malori che hanno reso indispensabile il suo ricovero in ospedale. In questo contesto, è emerso che la piccola aveva ingerito della cocaina.

Caltanissetta, bambina di 8 anni ricoverata in ospedale: aveva ingerito cocaina

A Caltanissetta, in Sicilia, una bambina di otto anni ha ingerito della cocaina trovata all’interno della sua abitazione. Poco dopo l’assunzione della sostanza stupefacente, la piccola ha iniziato a manifestare forti dolori che sono culminati nel trasferimento in ospedale.

La bimba è stata ricoverata presso l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, dove si trova sotto osservazione da due giorni. In seguito al ricovero, sono stati condotti svariati esami clinici: in questo modo, i medici hanno avuto modo di individuare tracce di stupefacenti nel sangue della minore.

Al momento, non è ancora stato chiarito come la giovanissima paziente sia riuscita a entrare in contatto con la cocaina mentre è stato riferito che le sue condizioni mediche sono stabili e fuori pericolo.

Bambina di 8 anni in ospedale per aver ingerito cocaina: dinamiche

Sulla base delle prime verifiche condotte dalla polizia, è emerso che la bambina risiede in una casa di edilizia popolare, situata a Caltanissetta, insieme ai suoi genitori e a una sorellina di due anni e mezzo.

Il padre della piccola è un pregiudicato che si è macchiato di reati legati alla droga e si trova, attualmente, agli arresti domiciliari. La madre, invece, assume regolarmente sostanze stupefacenti. Ciononostante, nessuno dei due genitori è stato in grado di spiegare agli inquirenti come la bimba sia riuscita a ingerire la cocaina.

Bambina di 8 anni in ospedale per aver ingerito cocaina: padre pregiudicato

Le forze dell’ordine, inoltre, hanno dichiarato che la bambina, dopo aver assunto una modesta quantità di cocaina, ha iniziato rapidamente a stare sempre più male, fino a perdere i sensi.

A questo punto, il padre ha deciso di intervenire e portarla subito in ospedale nonostante fosse agli arresti domiciliari. Lo spostamento, essendo al di fuori del raggio consentito, ha fatto scattare l’allarme del braccialetto elettronico, allertando la questura. Alcuni agenti della polizia, quindi, hanno tentato di individuare l’uomo, che è stato trovato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

I genitori della bambina di 8 anni rischiano di essere accusati di lesioni colpose. Intanto, le autorità hanno segnalato la vicenda ai Servizi Sociali e al Tribunale per i minorenni di Caltanissetta. La coppia potrebbe perdere la patria potestà di entrambe le bambine.

Contents.media
Ultima ora