×

Caso Ciro Grillo, la madre, moglie di Beppe Grillo : “Il giorno dopo lui era tranquillo, io non ho sentito nulla”

La madre di Ciro Grillo è intervenuta sul caso relativo al presunto stupro di gruppo perpetrato dal figlio e dai suoi amici: la sua testimonianza.

Caso Ciro Grillo madre

La moglie di Beppe Grillo e madre di Ciro ha fornito la sua testimonianza sul caso relativo alla notte in cui avrebbe avuto luogo uno stupro di gruppo ai danni di una ragazza italo-norvegese. La donna ha raccontato di non aver visto né sentito nulla di anomalo e che il figlio e gli amici “il giorno dopo erano tranquilli“.

Caso Ciro Grillo: parla la madre

A pubblicare alcuni stralci delle parole di Parvin Tadjik è stato il quotidiano La Stampa. All’epoca dei fatti la madre di Ciro si trovava proprio nella villa sarda, a pochi metri dalla dependance dove si sarebbero consumate le violenze. Si tratta di uno spazio messo a disposizione da una sua amica, Cristina, a cui aveva chiesto il favore di farlo utiizzare dai ragazzi per il periodo di vacanza e che si trova al civico immediatamente successivo al suo.

Non abbiamo visto e sentito nulla di anomalo. Io, la mia colf che tutte le mattine faceva le pulizie e rassettava anche la dependance dei ragazzi ma neppure il giardiniere e la mia amica“, ha affermato.

Per motivi di tranquillità sua, ha precisato, aveva anche chiesto ai ragazzi di tenere aperte le finestre della sala anche di notte in modo da essere sempre in contatto con loro, fermo restando che le zanzariere restavano chiuse.

Caso Ciro Grillo, la madre: “Nulla di anomalo”

La donna è poi passata a fornire la sua versione dei fatti circa la mattinata in cui si sarebbe verificato lo stupro. Avendo sentito la sua amica partire si è svegliata presto per poi alzarsi alle 9 e fare colazione nel patio adiacente la casa: “Devo dire che non ho sentito o visto nulla di anomalo”. Anche la colf che tutti i giorni puliva la dependance e quella mattina lavorava nei giardini antistanti non avrebbe notato nulla di strano secondo lei.

I ragazzi erano tutti tranquilli e non mi è stata fatta alcuna confidenza specifica sulla serata. Se non che avevano conosciuto due ragazze che si erano fermate da loro perché non se la sentivano di rientrare a Porto Pollo e che avevano fatto una spaghettata insieme“, ha aggiunto.

Caso Ciro Grillo, la madre: “Quel giorno ho fatto un video coi ragazzi”

Anzi, proprio quel giorno ha registrato un video con i ragazzi che ha poi inviato alle loro mamme. “Ci conosciamo tra noi da tanto tempo e con i loro genitori abbiamo anche una chat su Whatsapp dove ci teniamo in contatto e in cui ho postato il video dei ragazzi”, ha spiegato.

Contents.media
Ultima ora