Champions League, Juventus-Real Madrid: statistiche a confronto
Champions League, Juventus-Real Madrid: statistiche a confronto
Sport

Champions League, Juventus-Real Madrid: statistiche a confronto

champions league
Champions League, Juventus-Real Madrid: statistiche a confronto

Champions League a meno due giorni dalla disputa della finale. Analizziamo i numeri di Juvetnus e Real Madrid. La difesa bianconera è la migliore

Champions League, oramai ci siamo! Juventus e Real Madrid sono pronte alla sfida che chiuderà di fatto la stagione calcistica 2016/2017. La finale, che si giocherà a Cardiff, sta per arrivare. Ultimi dettagli e poi in campo con inizio alle ore 20.45 per provare a conquistare la coppa dalle grandi orecchie.

Il cammino delle due squadre in campionato e in Coppa è abbastanza diverso: proviamo ad analizzarlo. Partiamo proprio dalla massima manifestazione europea per club. Intanto i madridisti non hanno vinto il loro ragguppamento, che era l’F, arrivando secondi alle spalle dei tedeschi del Borussia Dortmund. Italiani invece che sono passati in carrozza dal girone H, tallonati a buona distanza dal Siviglia.

Il Real arriva a questa finale con due sconfitte sul groppone almeno al novantesimo delle varie gare. Una subita in casa contro il Bayern Monaco (poi recuperata nei supplementari) e l’altra, ininfluente, 2 a 1 contro i “cugini” dell’Atletico Madrid nel match di ritorno della semifinale.

La Juventus ha ottenuto il cammino netto.

Nessuna sconfitta, una serie di risultati utili in casa e fuori davvero impressionante. Complessivamente, tra girone eliminatorie e le fasi ad eliminazione diretta, ha conquistato 9 vittorie e 3 pareggi. Spicca ovviamente la sfida al Barcellona nella quale Messi e compagni non sono riusciti a segnare neppure una rete, subendone tre, decisive, nella gara disputata allo Juventus Stadium.

Anche il rapporto gol fatti-gol subiti è favorevole ai bianconeri di Massimiliano Allegri. Sono infatti solamente due le reti subite nel girone di qualificazione. Le hanno segnate Tolisso per il Lione e Pareja per il Siviglia, ai francesi quella rete servì per l’1 a 1 finale mentre agli spagnoli non servì a nulla visto che persero per 3 a 1 tra le mura amiche. Sono invece 11 le marcature realizzate da Higuain e compagni.

Diverso il discorso dei ragazzi di Zinedine Zidane che hanno preso ben 10 reti a fronte di un attacco che ne ha segnate 16.

Mai la porta dei blancos è rimasta imbattuta, dimostrazione di una difesa non certamente solidissima. Fanno specie le tre reti prese in Polonia dal Legia Varsavia in una sfida comunque pareggiata 3 a 3.

Nelle sei gare, ottavi, quarti e semifinale, il cammino delle due compagini non ha subito grandissime variazioni. La Juventus ha segnato ben 10 reti subendone una sola dal Monaco in semifinale e quindi mantenendo la porta imbattuta per ben cinque gare consecutive, cui peraltro va aggiunta l’ultima del girone eliminatorio. Il Real Madrid invece ha segnato 16 reti subendone 7 e solamente in una gara (andata contro l’Atletico in semifinale) non ha subito alcuna segnatura.

E in campionato? La Juventus ha ottenuto il sesto titolo consecutivo, record mai verificatosti nel torneo di Serie A segnando ben 77 reti (terza in questa speciale gradutoria dietro a Napoli e Roma) e ottenendo 91 punti. Il Real Madrid invece lo ha vinto con due punti in più dei bianconeri ma segnando ben 106 reti, secondo dietro al Barcellona in questa classifica.

Attenzione però: di fatto nella Liga le squadre a lottare sono state solo due, nella Serie A tre.

Cinque le sconfitte per la Juventus, tre invece per il Real Madrid, i successi sono stati identici, 29 mentre i pareggi sono stati 6 per i madridisti e 4 per i piemontesi. Per quanto concerne i marcatori, in Italia Higuain è stato il più bravo degli juventini con 24 reti realizzate mentre per gli spagnoli è Cristiano Ronaldo il goleador più prolifico con 25.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche