×

Cina, sparita la tennista Peng Shuai che aveva accusato l’ex vicepremier di stupro

Cina, sparita la tennista Peng Shuai che aveva accusato il potentissimo ex vicepremier di Pechino di stupro dopo un set dimostrativo con sua moglie

Peng Shuai

In Cina è sparita la tennista Peng Shuai che aveva accusato l’ex vicepremier Zhang Gaoli di stupro: dal 2 novembre non si hanno notizie della stella dello sport che punta il dito contro uno degli uomini più potenti di Pechino che aveva con lei una storia ma che in alcune occasioni l’avrebbe violentata senza consenso.

Queste almeno sono le accuse che la Shuai aveva postato qualche tempo fa sul social cinese Weibo, scatenando l’universo #MeToo e terremotando il potere politico della Cina. 

Sparita la tennista Peng Shuai: prima le accuse a Gaoli, poi il buio sulle sue sorti

La 35enne campionessa mondiale di tennis ed ex numero uno del mondo aveva postato le sue accuse contro l’ex membro del Comitato permanente del Politburo comunista, oggi pensionato settantacinquenne: nello specifico aveva scritto che il politico la invitò a fare una partita a tennis con sua moglie e in quell’occasione la violentò. 

Twitter trabocca di messaggi allarmati su Peng Shuai, la tennista sparita 

Ebbene da quel giorno la la campionessa  sarebbe sparita e Twitter trabocca di hashtag #WhereIsPengShuai. La stessa ex trionfatrice Usa al Grand Slam degli anni ‘70 Chris Evert ha scritto: “Dov’è Peng? Sono preoccupata, dateci notizie”. Dal canto suo la Women’s Tennis Association ha chiesto un’inchiesta sul caso e la fine della censura, anche perché in Cina Twitter è bandito o controllato dal severo intranet di stato. 

“Come un uovo che si scontra con la roccia”: ecco come si sentiva  la tennista sparita Peng Shuai

Aveva scritto Peng: “So che dato il tuo potere non hai paura di me, Zhang Gaoli, ma anche se sono sola, come un uovo che si scontra con una roccia, come una falena che si lancia verso una fiamma, dirò la verità su di te”.

Contents.media
Ultima ora