×

Memoria cache: come eliminare i dati superflui

Condividi su Facebook

La memoria cache è un particolare componente che si trova su tutti i computer e necessita periodicamente di essere svuotata. Vediamo come.

windows
windows

 
Nonostante Windows XP sia ormai obsoleto, esistono ancora alcuni pc che basano il loro funzionamento su questo sistema operativo. La memoria cache è un particolare componente che si trova su tutti i computer e necessita periodicamente di essere svuotata. Questa eliminazione dei dati non necessari rende il pc più veloce e sicuro. Vediamo come procedere.

Memoria cache: cosa è

La cache dei computer è un piccolo circuito di memoria che fa da ponte di connessione fra i microprocessori e la RAM. Le cache aiutano a velocizzare l’accesso alla memoria a causa della loro vicinanza fisica al processore del computer: tutto questo grazie alle informazioni che sono immagazzinate nei banchi di memoria della cache. Questi particolari circuiti continuano a salvare informazioni a meno che non vengano ripuliti periodicamente.

Per questo motivo, con il tempo, l’accumulo di informazioni potrebbe rallentare il computer. Vediamo, quindi, come svuotare la memoria cache.

Memoria cache: come svuotarla

La procedura di eliminazione dei dati immagazzinati in memoria è semplice. Inoltre, con queste istruzioni la velocità del vostro computer aumenterà e potrete rilassarvi navigando sui vostri siti preferiti. Per prima cosa cliccate su “Start“, selezionare l’opzione “Pannello di Controllo” e aprire “Opzioni Internet“. A questo punto cliccate sulla scheda “Generale” e poi “Cancella“. Prima di concludere assicuratevi che la casella “File Temporanei di Internet” sia marcata. Poi cliccate su “OK“: la vostra cache a questo punto è pulita.

Un’alternativa possibile a questa procedura prevede l’installazione di un programma specifico sul vostro pc. In rete se ne possono trovare molti: il più efficace, comunque, è CCleaner.

Il software è scaricabile gratuitamente ed è compatibile con la versione di Windows XP.

Memoria cache: come funziona

La memoria cache è una memoria temporanea: ciò significa che i dati immagazzinati su di essa non rimangono salvati in modo permanente. Per migliorare il trasferimento delle informazioni dalla memoria centrale ai registri contenuti nella CPU è opportuno ottimizzare la cache. Infatti, quando il processore richiede un dato, quest’ultimo viene ricercato automaticamente nella cache e nel caso non venga trovato viene recuperato dalla memoria centrale. In contemporanea, i dati contenuti nella cache vengono aggiornati per rendere le ricerche più veloci ed immediate. Ogni processore, generalmente, dispone di due livelli di cache: la cache di primo livello e quella di secondo livello. Queste due memorie lavorano a velocità differenti, ma in vicinanza al processore.

Solitamente, infine, il primo livello contiene un numero di informazioni minore rispetto al secondo livello.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche