×

Copyright su TV e Internet

default featured image 3 1200x900 768x576

internet tv copyright laws 1 1 800X800 150x150

Le leggi sul Copyright proteggono le opera originali create da scrittori, artisti, compositori e registi.

I lavori da proteggere includono programmi televisivi, trasmissioni radio, contenuti di pagine web, software, così come romanzi, film, musica e fotografia. Il governo Federale degli Stati Uniti, le Nazioni Unite e i governi di molti altri paesi hanno adottato una legislazione o concordato per delle norme destinate a proteggere opere dotate di copyright. Dall’avvento della televisione e di Internet i governi hanno scritto nuove leggi per proteggere al meglio il contenuto su TV e web.

COPYRIGHT ACT DEL 1976

Il Congresso American0 approvò la legge Copyright Act del 1976 per riconoscere e proteggere le opere originali sui nuovi tipi di media, inclusa la televisione (TV). Questo atto dava ai produttori televisivi il diritto di controllare in TV le riproduzioni o le distribuzioni di trasmissioni di contenuti originali. Essi potevano richiedere una protezione legale sui loro lavori compresa la concessione delle licenze per contenuti multimedali sul web o su canali via cavo (per ri-trasmetterli).

Tale norma specificava anche I termini di uso lecito, per cui un individuo o organizzazioni possono riprodurre o distribuire contenuti posseduti da altri. Per esempio, fair use permette ad un insegnante di mostrare dei filmati parziali da un programma registrato alla televisione (per esempio da History Channel) agli studenti senza dover pagare royalties e senza violare il copyright.

DIGITAL MILLENNIUM COPYRIGHT ACT

Nel 1998, l’allora Presidente Bill Clinton firmò un atto chiamato Digital Millennium Copyright Act (DMCA) facendolo diventare legge. Questo atto abilitava il governo Americano ad applicare le disposizioni stabilite con due trattati approvati nel 1996 dalla World Intellectual Property Organization. Il DMCA proibisce codice di cracking dei programmi o dispositivi usati per copiare software Essa ha abolito la responsabilità per i fornitori di servizi su Internet (come Comcast) quando qualcuno usa i loro server o architetture web per violare copyright. Comunque, il DMCA stabilisce che I fornitori di servizi o siti web (come YouTube ) devono eliminare ogni contenuto che infrange il diritto di copyright. Questo atto continua a sostenere tutte le esenzioni specificate dal documento Copyright Act del 1976.

NO ELECTRONIC THEFT ACT

Tutte le violazioni di copyright possono risultare crimini civili e penali, comprese le multe e le spese legali, danni civili e, in alcuni casi, prigione. Il No Electronic Theft Act ( NET) estende òe sanzioni penali ad Internet ed ha permesso al governo federale Americano di perseguire le violazioni del copyright sul Web. Con NET, coloro che distribuiscono o riproducono contenuti protetti da copyright (incluse le trasmissioni TV) su Internet possono incorrere in accuse penali e sanzioni fino a $250,00 di multa e tre anni di reclusione. Secondo NET, la violazione criminale del copyright avviene anche se un individuo condivide del contenuto gratuiti
.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora