Cosa sono le piogge monsoniche - Notizie.it
Cosa sono le piogge monsoniche
Cultura

Cosa sono le piogge monsoniche

Le piogge monsoniche sono piogge pesanti che avvengono in alcune parti del mondo. Sono stagionali e sono causate dai movimenti ciclici dell’aria. Avvengono, soprattutto, se la terra è in prossimità di un oceano. Le piogge monsoniche sono fenomeni geografici causati da movimenti ciclici dell’aria che cambiano a seconda del tempo durante l’anno. Per lavorare bene, grandi quantità di terra devono trovarsi vicino a un oceano. Le piogge monsoniche sono stagionali e avvengono in certe regioni della terra, come l’India, per esempio.
Il Monsone Africano nasce in maggio sulla Nuova Guinea quando più forte si attua il contrasto termico tra il mare e la terraferma favorendo le precipitazioni lungo la fascia compresa tra 5°N e 20°N. Pare esistere un collegamento con la variabilità del monsone e il clima sul Mediterraneo. Infatti, mettendo in relazione il campo di temperatura sul bacino del Mediterraneo e la pioggia monsonica si nota una forte correlazione (Gaetani, Baldi, Dalu, Maracchi). La correlazione massima presente sul Mediterraneo orientale è generata dai moti discendenti dovuti all’effetto del monsone.

Un altra forte correlazione esisterebbe poi anche sul Mediterraneo occidentale. Questa sarebbe in relazione con la subsidenza provocata dall’anticiclone libico che, a causa del rafforzamento della cella di Halley, conseguenza della massima azione del monsone nel periodo estivo, tende a spostarsi più a Nord. In parole povere, un monsone intenso rafforzerebbe la circolazione meridiana di Halley. La conseguenza sarebbe un anticiclone del nord Atlantico più forte e un conseguente spostamento del flusso occidentale verso il Nord Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche