×

Covid, Bassetti: “No a psicosi terza dose a cinque mesi, deve valere per fragili e over 60”

Matteo Bassetti, direttore di malattie infettive al San Martino di Genova, ha spiegato che la terza dose a cinque mesi deve essere per fragili e over

Matteo Bassetti

Matteo Bassetti, direttore di malattie infettive al San Martino di Genova, ha spiegato che la terza dose a cinque mesi deve essere per fragili e over 60.

Covid, Bassetti: “No a psicosi terza dose a cinque mesi, deve valere per fragili e over 60”

Matteo Bassetti, direttore del Dipartimento interaziendale regionale malattie infettive al San Martino di Genova, a Primocanale, ha parlato di un aspetto su cui si è molto dibattuto. “No alla psicosi sulla terza dose a cinque mesi di distanza anziché a sei dalla seconda: è giustissimo farla, ma soltanto se si è soggetti fragili oppure ultrasessantenni. Gli altri possono tranquillamente aspettare il loro turno a sei mesi, l’efficacia di un vaccino non scade come uno yogurt” ha spiegato il medico.

Ci sono persone che avevano prenotato la terza dose a sei mesi di distanza, ma hanno annullato l’appuntamento e lo hanno riprenotato a cinque. Una precauzione che il medico considera esagerata, che potrebbe finire nella psicosi.

Covid, Bassetti: “Fossero miei figli, li vaccinerei subito”

Per quanto riguarda l’approvazione del vaccino anti-Covid per i bambini, Matteo Bassetti ha espresso la sua opinione. “Fossero miei figli, li vaccinerei subito.

Non tanto per proteggere soltanto loro, sappiamo che sui bambini l’impatto del Covid è meno devastante, ma soprattutto chi sta intorno a loro. E anche per evitare a loro di dover restare a casa e tornare alla didattica a distanza” ha dichiarato Bassetti, che considera la dad una soluzione odiosa e sicuramente poco produttiva.

Covid, Bassetti: “Sono schifato dalle notizie false”

Matteo Bassetti ha parlato anche delle persone contrarie al vaccino.

Dopo alcune minacce è stato costretto ad avere la scorta. “Sono schifato dalle numerose notizie false che diffondono, come quella relativa alla modificazione genetica del nostro corpo attraverso il veicolo Mrna. Si tratta di una panzana senza alcun fondamento. L’Mrna è come un pullmino che entra per portare il messaggio anticorpale e poi per effetto della temperatura corporea esce dal nostro corpo e non modifica alcunché” ha aggiunto il medico.

Contents.media
Ultima ora