×

Covid, i Paesi europei più a rischio: dove stanno aumentando maggiormente i contagi?

Francia, Regno Unito, Spagna e Grecia: com'è la situazione Covid in questi Paesi? Ecco dove bisogna fare più attenzione in vacanza

covid

Quanto può essere rischioso dal punto di vista sanitario, passare le vacanze all’estero? Per rispondere a questa domanda si devono osservare i dati dei contagi negli Stati che, solitamente, nei mesi più caldi dell’anno, ospitano migliaia di italiani viaggiatori.

Covid all’estero: la situazione in Francia e Regno Unito

In Francia la situazione non è troppo dissimile dalla nostra, con i contagi che stanno lentamente risalendo e il pericolo reinfezioni sempre più vivo. Santé Publique France sottolinea che, negli ultimi sette giorni, i nuovi casi Covid siano aumentati di oltre il 12%. Allo stesso tempo cresce anche la pressione sugli ospedali: le terapie intensive sono salite del 20% dal 6 luglio ad oggi.

Nel Regno Unito la variante Omicron 5 fa risalire i casi positivi in maniera ancor più importante rispetto alla Francia (+26%), in Inghilterra, in questo momento, risulta contagiata una persona su 25.

La Spagna e la Grecia

La medesima variante Omicron fa paura anche alla Spagna, che però non ha regole così stringenti: è raccomandato usare la mascherina per spostarsi, ma per salire sui mezzi pubblici non serve né Green Pass test Covid negativo.

Per chiudere, un riferimento alla Grecia: una delle mete estive più ambite ogni anno dagli italiani. Anche lì i contagi sono in forte risalita, ma le restrizioni sono davvero poche. Se si risulta positivi, mentre si è nel Paese, però, si deve fare un isolamento di 5 giorni.

Contents.media
Ultima ora