×

Covid, in Russia 924 morti in 24 ore: è la peggiore ondata da inizio pandemia

L’ultima ondata di Covid-19 in Russia sta creando numerosi problemi e tante vittime: situazione difficile a Mosca e San Pietroburgo.

Covid-19 in Russia

Una forte ondata di Covid-19 sta letteralmente travolgendo la Russia. In soli due giorni sono stati raggiunti quasi 2mila morti: si tratta di numeri che mostrano una situazione critica nel Paese.

Covid-19 in Russia, cosa sta accadendo 

Durante l’ultima giornata sono stati registrati 924 morti, il giorno precedente 929. I casi totali certificati in Russia sono oltre 7,5 milioni, superata la soglia dei 213mila pazienti deceduti a causa del virus. La pandemia da Covid-19 ha ucciso infatti 213.549 persone. 

Covid-19 in Russia, numeri aumentano vertiginosamente 

La città di Mosca è quella più colpita dal Covid-19 in Russia. Sono infatti 5.404 i casi confermati nella capitale russa durante le ultime 24 ore di giovedì 7 ottobre 2021.

I dati diffusi dall’agenzia stampa Sputnik parlano  anche di 69 morti accertati a Mosca. Nella città di San Pietroburgo l’ultimo bollettino certifica 2.418 casi di Coronavirus a cui si aggiungono 60 vittime.

Covid-19 in Russia, problemi a Mosca e San Pietroburgo 

Diversi centri urbani sono stati colpiti da questa nuova ondata che sta causando tante vittime, numeri più alti rispetto ai periodi precedenti. Problemi anche negli ospedali che stanno subendo una forte pressione.

L’aumento dei contagi sta causando nuovi ricoverati nei reparti degli ospedali di tutto il Paese. 

Contents.media
Ultima ora