×

Covid, l’Oms indica la variante Sudafricana “Omicron” come “preoccupante”: le ultime novità

Nell'era di Covid-19, l'Oms ha designato una nuova Variante Sudafricana che è stata denominata "Omicron" ed è considerata di livello "preoccupante"

Variante Omicron

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito quale sarà il nome della nuova variante che è stata identificata in Sudafrica e l’ha classificata come “preoccupante”, il suo nome è “Omicron” e al momento è considerata una minaccia molto potente dagli esperti.

Covid, la Variante Sudafricana “Omicron” considerata pericolosa dall’Oms

Nell’era di Covid-19 non si può mai stare tranquilli, una nuova minaccia proviene dal Sudafrica, si tratta di una variante che è stata identificata lì e che presenta caratteristiche simili alla variante Delta e a quella Beta, ma che ha delle nuove mutazioni.

Stando a quanto si apprende dalle ultime notizie in merito alla Variante Sudafricana, questa è stata denominata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità con il nome di “Omicron“, la stessa Oms ha definito il suo livello di pericolo come “preoccupante”, una classificazione che di fatto la pone nel grado più elevato di pericolosità previsto.

Inoltre, sembra che secondo quanto emerso dalle informazioni preliminari sulla variante Omicron, questa sia in grado di comportare un rischio maggiore di reinfezione e che sia la responsabile della crescita esponenziale dei casi di contagio da Covid-19 in tutte le province del Sudafrica.

Covid, “Omicron” considerata pericolosa dall’Oms: le parole della Von der Leyen

A partire dal 26 novembre 2021, giornata nella quale l’Oms ha annunciato di aver classificato la variante “Omicron” come “preoccupante”, molti Paesi hanno già attivato le restrizioni cautelari.

Immediato è stato l’intervento sulla questione del Presidente della Commissione europea, Ursula Von Der Leyen, che si è così espressa riguardo la variante Omicron:

“La Commissione europea proporrà, in stretto coordinamento con gli Stati membri, di interrompere i voli dalla regione dell’Africa Meridionale a causa della variante B.1.1.529“.

E ancora:

“I contratti stipulati dalla Commissione europea con i produttori prevedono che i vaccini siano immediatamente adattati per fronteggiare nuove varianti del virus. L’Europa ha preso le sue precauzioni”.

Covid, “Omicron” variante preoccupante per l’Oms: le parole di Maria Van Kerkhove

Ecco le parole di Maria Van Kerkhove, esperta dell’Oms, in merito alla Variante Omicron:

“Sulla variante non si sa ancora molto e ci vorranno settimane per capire”.

Secondo l’esperta, l’aspetto altamente preoccupante di Omicron sarebbe costituito dal suo “elevato numero di mutazioni”.

Contents.media
Ultima ora