Creatinina nelle urine cosa vuol dire
Creatinina nelle urine cosa vuol dire
Guide

Creatinina nelle urine cosa vuol dire

creatinina nelle urine

La creatinina è una sostanza chimica fondamentale per il corretto funzionamento dei nostri muscoli. Ecco cosa vuol dire avere creatinina nelle urine.

La creatinina è una sostanza di rifiuto che viene prodotta dal nostro organismo dopo il processo catabolico – processo metabolico per il quale si creano altre sostanze più semplici strutturalmente-. La quantità di creatinina nelle urine è proporzionale al volume di massa muscolare della persona, in altre parole: a più massa muscolare, più quantità di creatinina nell’organismo. Ma questa sostanza chimica non rimane nel nostro organismo, giacché viene espulsa attraverso l’urina.

Se la funzione renale è corretta, il livello di creatinina dovrebbe essere regolare. Se troviamo un livello troppo alto -fuori dai valori normali- di questa sostanza vorrà dire che sicuramente ci sarà qualche problema ai reni, dato che questa sostanza misura il normale funzionamento di questi organi.

L’analisi delle urine è uno dei metodi più comuni e semplici per misurare i livelli di questa sostanza –creatininuria-, ma non è l’unico.

Anche il prelievo del sangue è una prassi effettiva per sapere quali sono i livelli della creatinina nel nostro sangue. Misurare la creatinina nelle urine, inoltre ci permette di sapere il livello di clearance renale. La clearance renale è un parametro farmacocinetico grazie al quale è possibile individuare il volume di ultrafiltrato che passa nel rene.

Avere un alto livello di creatinina nelle urine può significare la presenza di uno squilibro renale, ma non solo. La pratica di esercizio fisico intenso, l’eccessiva assunzione di carne rossa e l’uso di alcuni farmaci come il ibuprofene, sono altre cause della presenza della creatinina nelle urine. Una cosa che dobbiamo tenere in conto è che questi livelli di creatinina non devono essere fuori dai valori regolari. Nel caso dovesse succedere, dovremmo metterci in contatto con il nostro medico di base, chi ci potrà consigliare sul procedimento da seguire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*