Crollo ponte Genova: morti 4 ragazzi che andavano in vacanza
Crollo ponte Genova: morti 4 ragazzi che andavano in vacanza
Attualità

Crollo ponte Genova: morti 4 ragazzi che andavano in vacanza

ponte Morandi Genova

Tra i morti per il crollo del ponte Morandi a Genova anche 4 ragazzi di Torre del Greco che si stavano dirigendo a Nizza per trascorrere le vacanze.

Ci sono anche quattro giovani di Torre del Greco (Napoli) tra i morti a causa del crollo del ponte a Genova. I ragazzi, tutti di un’età compresa tra i 19 ed i 30 anni e imparentati tra loro, erano entrati nella città ligure solo da pochi minuti. Erano in viaggio per vacanza: si dovevano dirigere prima a Nizza e poi a Barcellona. Appena lo hanno imboccato, il viadotto Morandi è crollato trascinando giù la loro auto. Per 24 ore i quattro torresi erano stati dati per dispersi, poi il tragico riconoscimento.

Crollo ponte Genova: 4 dispersi

Tra i 39 morti a causa del crollo del ponte Morandi a Genova anche quattro ragazzi di Torre del Greco (Napoli) che si stavano recando in Francia per trascorrere qualche giorno di vacanza. I giovani sono risultati dispersi per circa 24 ore, fino alla tragica notizia giunta il giorno di Ferragosto. Matteo Bertonati, Giovanni Battiloro, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, tra i 19 e i 30 anni, inizialmente avevano deciso di partire in aereo.

Poi però avevano cambiato idea, perché prima di raggiungere Barcellona volevano fare tappa a Nizza per andare a trovare la sorella di uno di loro quattro.

Il crollo del viadotto ha interrotto però ogni progettualità. Attorno alle ore undici di martedì 14 agosto l’ultima telefonata ai familiari, tutti parenti fra loro. “Stiamo entrando a Genova“, avevano riferito entusiasti. Pochi minuti dopo l’auto ha imboccato però il ponte Morandi, che ha ceduto al loro passaggio. Dopo ore di angoscia da parte di tutta la comunità è stato il sindaco di Torre del Greco ad annunciare che “le notizie da Genova non erano buone”. Il primo cittadino dopo la tragedia è rimasto infatti in continuo contatto con l’unità di crisi della Protezione Civile.

La conferma della morte

“Questa mattina all’alba (15 agosto, ndr) ci è stato confermato il ritrovamento dell’auto con i corpi dei quattro giovani” annuncia infatti il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba.

“Due ragazzi sono stati riconosciuti grazie ai documenti che avevano con sé mentre gli altri due sono stati riconosciuti da parenti che vivono a Ventimiglia e che si sono portati sul luogo della tragedia” riferisce.

“In questo momento sto incontrando le loro famiglie qui a Torre del Greco, in compagnia di uno psicologo che possa supportare i familiari in questo momento di grande dolore. Nei prossimi giorni darò le disposizioni per dichiarare il lutto cittadino” precisa. Nelle ore successive il sindaco, insieme ai parenti dei quattro giovani, si è recato a Genova per riportare a casa le salme.

Il lutto

Grande cordoglio anche da parte di Videoinformazioni. Una delle vittime, Giovanni Battiloro, era infatti un cameraman che era tornato da poco dal ritiro del Napoli Calcio a Dimaro. “Su quel maledetto ponte c’era anche un amico, un ragazzo meraviglioso, collega e professionista con il quale abbiamo condiviso sogni e lavoro. – rivela su Facebook l’azienda in un post del 15 agosto – Un dolore immenso per la famiglia di Videoinformazioni apprendere della scomparsa di Giovanni Battiloro.

Ci stringiamo ai suoi cari, al papà Roberto per l’immane tragedia che lo ha colpito. Che gli angeli lo accolgano in cielo, nel regno dei giusti e delle anime pure”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche