Gessica Notaro, l'ex fidanzato Tavares condannato a 15 anni
Gessica Notaro, l’ex fidanzato Tavares condannato a 15 anni
Cronaca

Gessica Notaro, l’ex fidanzato Tavares condannato a 15 anni

Gessica Notaro
Gessica Notaro

Condannato a 15 anni l'ex fidanzato che le sfregiò il volto. Gessica Notaro ha commentato: "Incredibile finire così, ma se l'è cercata"

La miss che nel 2007 vinse la fascia di reginetta della Romagna e che partecipò alle finali nazionali a Salsomaggiore è oggi una donna bella, forte e coraggiosa. Tuttavia, non ha mai tenuto nascoste le sue fragilità. Una donna che a quella aggressione con acido ha reagito scegliendo di mostrarsi, di raccontare, perché quello che le è successo non accada più a nessuna. Gessica Notaro è una modella di origini argentine, nata a Rimini ed ex addestratrice di leoni marini. Finita nella mani di un uomo sbagliato, che ha fatto della possessione la logica regolatrice dei suoi sentimenti malati, la sua vita è cambiata per sempre.

Ma lei non si è arresa. Dopo tanti momenti di sconforto, dopo la difficoltà di riprendere in mano la propria vita sentendosi diversa, ha deciso di andare avanti, di non lasciarsi crollare a causa delle brutali perversioni di un uomo che ha sempre giurato di amarla. Edson Tavares, il 10 gennaio 2017, l’uomo con cui aveva avuto una storia e che aveva denunciato per stalking, le getta sul viso un’intera bottiglia di liquido corrosivo.

E’ tempo di fare giustizia per Gessica: la Corte di appello di Bologna ha condannato a 15 anni, 5 mesi e 20 giorni Edson Taveres, imputato per aver aggredito con l’acido e perseguitato l’ex fidanzata. I giudici della prima sezione penale hanno letto la sentenza dopo quasi due ore di camera di consiglio. Su richiesta dell’imputato, l’udienza si è tenuta a porte chiuse.

Giustizia per Gessica Notaro

Il 30enne originario di Capo Verde era stato condannato in primo grado a dieci anni, in abbreviato, per l’aggressione che ha bruciato il volto a Gessica e a otto per stalking nei confronti della donna. Imputato e vittima hanno entrambi partecipato all’udienza. Gessica, 29 anni, giacca bianca e pantaloni, porta occhiali con lenti fotocromatiche. In quest’occasione, ha deciso di non indossare la benda sull’occhio sinistro, gravemente lesionato dall’acido. La giovane, accompagnata dal suo avvocato e da un’altra ragazza, è apparsa provata e commossa.

I giudici hanno confermato l’esclusione dalla lista delle parti civili del Comune di Rimini e della Regione Emilia-Romagna. Restano costituiti l’Ausl Romagna e l’associazione riminese Butterfly che si batte contro la violenza e lo stalking. L’avvocato Elena Fabbri, che si fa portavoce dell’associazione , aveva definito il caso come un “omicidio dell’identità”.

E’ andata bene, è sicuramente quello che ci aspettavamo, forse qualcosina in più del previsto”. E’ questo il commento a caldo rilasciato da Gessica Notaro alla condanna in appello all’ex Edson Tavares. “Sembra un film, è incredibile finire così. E’ una persona con cui ho dormito tre anni. Ma se l’è cercata, ha fatto tutto lui“, ha detto stizzita e con tanta, meritata, sete di giustizia. Gessica ha parlato di una “sentenza giusta” e ha ringraziato il lavoro dei suoi avvocati e della Procura.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 842 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.