Luca Cardillo è tornato in Italia: "Non sono stato operato" | Notizie.it
Luca Cardillo è tornato in Italia: “Non sono stato operato”
Cronaca

Luca Cardillo è tornato in Italia: “Non sono stato operato”

luca cardillo tumore amputazione

Il giovane di 23 anni Luca Cardillo è tornato nella sua città natale dopo che l'operazione che avrebbe dovuto affrontare negli USA è stata posticipata.

Luca Cardillo è tornato nella città natale. Giarre infatti ha potuto riaccogliere a braccia aperte il giovane di 23 anni che due settimane fa era andato negli Stati Uniti per tentare un’operazione che lo avrebbe aiutato nella sua lotta contro un tumore maligno alla gamba. “Speravo con tutto il cuore di operarmi negli Usa ma al momento non è stato possibile.” Queste le parole del giovane al rientro a casa. In un recente video messaggio che ha voluto condividere online il ragazzo parla della difficile situazione che sta affrontando, ma come sempre, riesce ad affrontarla con un bel sorriso stampato in faccia.

La terapia

Prima devono ridursi le metastasi polmonari. Non mi hanno operato anche a causa del liquido polmonare al polmone sinistro, della tachicardia e del fiato corto.” Così prosegue parlando del motivo per cui è tornato senza aver subito l’operazione. L’andare in America era l’ennesimo tentativo di quella volontà di stare attaccato alla vita che contraddistingue Luca.

Il ragazzo però non si rassegna, ed anzi ha iniziato una nuova una chemioterapia a compresse che dovrebbe sistemare la situazione a livello polmonare e consentirgli in seguito di effettuare l’operazione.

Anche a causa di ciò il giovane aveva deciso di tornare a casa, per sistemare la situazione dei suoi polmoni e poi in seguito affidarsi di nuovo alle cure dei medici americani. “Mi hanno consigliato di tornare a casa per cominciare una chemioterapia a compresse che dovrebbe sistemare la situazione a livello polmonare e consentirmi in seguito l’operazione.”

Il giovane al termine del messaggio ha voluto ringraziare tutti per le donazioni e per l’affetto che ognuno gli ha dimostrato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche