×

L’Aquila, terremoto magnitudo 4.2: paura e gente in strada

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 della scala Richter è stata registrata nell'Aquilano. Epicentro a Collelongo, ipocentro superficiale.

terremoto aquilano

Inizio anno con nuovi terremoti. Ingv ha registrato una scossa di magnitudo 4.2 della scala Richter distintamente avvertita nell’Aquilano. Il sisma di media intensità ma comunque significativa e preoccupante, è stato localizzato nei pressi del comune di Collelongo, provincia de L’Aquila con un ipocentro superficiale localizzata a 17,4 chilometri di profondità.

Terremoto nell’Aquilano, sisma M 4.2

Accanto a Collelongo, a 3 km dall’epicentro, gli altri paesi nei quali il sisma è stato sentito dalla popolazione sono San Vincenzo Valle Roveto, Villavallelonga, Civita d’Antino, Morino, Balsorano, Trasacco, Civitella Roveto, Luco dei Marsi, Ortucchio, tutti a meno di 15 chilometri dall’area epicentrale. E’ altamente probabile che il terremoto sia stato avvertito anche a decine di chilometri di distanza ed in particolare in alcune zone di Roma e provincia.

Centinaia di segnalazioni

Al momento non è chiaro se il terremoto abbia provocato danni a cose o persone ma certamente ha preoccupato le persone, riportando alla memoria il terribile terremoto de L’Aquila del 2009, una scossa di magnitudo 5.9 della scala Richter che il 6 aprile ha causato gravi danni, la morte di 309 persone, 1600 feriti e almeno 80mila sfollati.

Il comunicato della Protezione Civile

“Un evento sismico di magnitudo ML 4.2, è stato registrato alle ore 19.37 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia de L’Aquila L’evento – scrive la Protezione Civile nel comunicato diffuso dopo il sisma – con epicentro localizzato tra i comuni di Collelongo, San Vincenzo Valle roveto e Villavallelonga – è stato avvertito dalla popolazione.

Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose”.

Contents.media
Ultima ora