×

Lorenzo Farinelli malato di tumore: l’appello per volare in America

Si tratta di una terapia sperimentale. Per dare al medico-attore la possibilità di vivere è partita una raccolta fondi sostenuta anche dai vip.

Lorenzo Farinelli
Lorenzo Farinelli

Lorenzo Farinelli, medico e attore anconetano, 8 mesi fa ha scoperto di avere un tumore. Tutte le cure non hanno portato a buoni risultati, l’ultima occasione sarebbe volare in America e sottoporsi a una terapia sperimentale. Gli amici hanno avviato una raccolta fondi, sostenuta anche da numerosi personaggi famosi.

Colpito da tumore: la terapia Car-T

L’ultima occasione per sconfiggere il linfoma che da 8 mesi lo tormenta facendogli perdere anche il parziale uso delle gambe, Lorenzo Farinelli la potrebbe trovare in America. Si chiama terapia Car-T, diffusa negli Stati Uniti e da poco arrivata anche in Europa. “Ho dovuto pensare a un piano B, a un paracadute” – spiega il 34enne medico e attore originario di Ancona – perchè non ho idea di quanto tempo mi manchi ancora da vivere.

Nessuno lo sa dire”. Con un video il giovane ha spiegato della malattia che gli ha stravolto la vita, ma fin da subito ha combattuto benchè i risultati non sono stati buoni. Il tumore che ha colpito Lorenzo Farinelli si è scoperto essere chemio-resistente. La terapia in America è innovativa, sperimentale e potrebbe risolvere concretamente il problema di Lorenzo e di molti altri. Per raggiungere gli Stati Uniti e ridare la vita al 34enne anconetano servono 500mila euro, al momento – grazie alla generosità e all’affetto di molti – è stata già raggiunta la cifra di 250mila (la raccolta fondi è iniziata solo il 1° febbraio).

Il sostegno di molti

Come si legge su Il resto del carlino, molte sono le iniziative organizzate a sostegno di Lorenzo Farinelli.

Molti volti noti al pubblico italiano hanno rilanciato il sostegno alla raccolta fondi. Dalla schermitrice Elisa Di Francisca all’attore Christian De Sica. Il biglietto per gli Stati Uniti sarà l’ultima possibilità, ma Lorenzo spera ogni giorno di ricevere la telefonata da un centro clinico di Milano dove il giovane si sottoporrà a degli accertamenti per verificare se la cura sperimentale americana Car-T possa essere fatta anche qui in Italia. Nel caso in cui le cure a Milano fossero possibili, la raccolta fondi verrà bloccata e la somma raggiunta verrà devoluta per la ricerca. Lorenzo Farinelli ha scoperto di essere stato colpito dal tumore a causa di “un dolore alla gamba che non passava mai”. Essendo medico si è subito sottoposto a esami specifici fino alla brutta scoperta.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche