×

Catania, registrata scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Torna a tremare la terra alle pendici dell'Etna. Un terremoto superficiale, di magnitudo 2.9, è stato registrato in provincia di Catania.

Terremoto a Catania
Terremoto a Catania

Una scossa di terremoto è stata registrata in provincia di Catania, a un chilometro a est del comune di Sant’Agata li Battiati. Il sisma, di magnitudo 2.9, si è verificato alle ore 7.02. La notizia è stata diffusa dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), i cui esperti hanno anche localizzato l’ipocentro a una profondità inferiore a un chilometro.

Si tratta, dunque, di un sisma estremamente superficiale che è stato chiaramente avvertito da tutta la popolazione che vive nei pressi dell’epicentro. La scossa, al momento, sembra non aver provocato danni a persone o cose.

Circa mezz’ora dopo, un sisma di magnitudo 2.3 è stato registrato nel mar Tirreno, al largo di Lamezia Terme. Le due scosse non sembrano però essere tra loro collegate.

Terremoto a Catania

Solo due giorni prima, un terremoto di magnitudo 2.4 ha fatto tremare la terra alle pendici dell’Etna.

Il sisma, registrato alle ore 00.38 del 7 febbraio, è stato localizzato a un chilometro a nord dal comune di Trecastagni dalla sala operativa Ingv-OE di Catania. Si è trattato, anche in questo caso, di una scossa superficiale, chiaramente avvertita dalla popolazione residente nella zona compresa tra Trecastagni e San Giovanni La Punta. Resta alta l’allerta nel catanese, dopo la distruzione provocata dal sisma del 26 dicembre 2018.

Etna, continua l’eruzione di cenere

Prosegue, nel frattempo, l’attività dei crateri sulla sommità dell’Etna. Gli episodi sembrano però aver perso di intensità. Da giorni, il vulcano è tornato a emettere nubi di cenere, in particolare sul versante orientale. L’attività vulcanica è costantemente monitorata dagli esperti dell’Ingv.

Contents.media
Ultima ora