Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Fabrizio Corona al pub ad Avellino: violati obblighi dell’affidamento?
Cronaca

Fabrizio Corona al pub ad Avellino: violati obblighi dell’affidamento?

Corona a lavoro in pub di Avellino
Fabrizio Corona

Fabrizio Corona su Instagram si difende e va al contrattacco: "Notizie false e tendenziose. Avevo il permesso per andare a lavorare lì".

Fabrizio Corona continua a far parlare di sé. Come riporta l‘Huffington Post l’ex re dei paparazzi avrebbe lavorato in un pub di Solofra (in provincia di Avellino) per la presentazione di capi in pelle di una casa di moda. A fare la scoperta i carabinieri e la Guardia di Finanza giunti nel locale per effettuare una serie di controlli stringenti.

La posizione di Corona

In particolare sarebbe emerso che oltre il 20% dei dipendenti del locale non è assunto in maniera regolare: per questo motivo l’attività rischia di essere sospesa. Rischi anche per Fabrizio Corona, in quanto sottoposto agli obblighi dell’affidamento in prova. Al 44enne infatti non è consentito di lasciare la Lombardia e di guidare di notte come stabilito dal Tribunale di sorveglianza. Come riferisce Tgcom24 è stata inviata una segnalazione all’Ufficio di sorveglianza.

La replica

La Atena Srl, detentrice dei diritti d’immagine di Corona, è intervenuta con una nota per “denunciare le notizie false e tendenziose in merito alla sua serata lavorativa in Campania” chiarendo che Corona aveva il permesso per stare lì.

E lo stesso Corona ha commentato su instagram la vicenda: “Quattro volanti dei Carabinieri sono venute a controllarmi in un locale dove stavo lavorando. Avevo il permesso. Hanno perso tre ore e mezza a controllare e fare una multa di 29 euro. Ma perché non vanno a cercare i criminali? E’ dal 2006 che mi rompono i c…. E’ giunto il momento di dire basta”.

Il precedente

Lo scorso 10 dicembre l’ex re dei paparazzi andò nel boschetto della droga di Rogoredo per realizzare un servizio per la trasmissione “Non è l’Arena” di Massimo Giletti su La7. Con lui era presente una troupe. La vicenda aveva spinto la Procura di Milano a muoversi. Nello specifico era stato presentato un ricorso in Cassazione per annullare l’affidamento ai servizi sociali e far tornare così Corona in carcere.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 602 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.