×

Meteo, in arrivo Burian: gelo, neve e calo delle temperature

Dopo un assaggio anticipato di primavera, con sole e alte temperature in tutta Italia, è in arrivo Burian, che porterà freddo e neve

Meteo
Meteo

Negli ultimi giorni sole e temperature gradevoli hanno mitigato il clima in tutta Italia, dalle montagne del Nord alle isole del Sud. Anche per la prossima settimana, stando a quanto riferito dagli esperti de Il Meteo.it, una vastissima area di alta pressione si distenderà sull’Europa Occidentale offrendo un primo anticipo di primavera con tanto sole (salvo le nebbie sulle pianure del Nord) e temperature oltre le medie del periodo con punte fino ai 15/16°C in molte località del Centro Sud.

Tuttavia, non è ancora arrivato il momento di accantonare piumini, giacche e maglioni pesanti. L’inverno sta per tornare. Infatti, dopo una parentesi tiepida, è previsto per fine febbraio l’arrivo del freddo siberiano. Correnti gelide sono in discesa dal Polo Nord.


Burian in arrivo

Il Burian è un vento gelido che durante la stagione invernale soffia sulle sterminate lande siberiane e le steppe kazake verso gli Urali o le pianure sarmatiche della Russia europea.

Talvolta le raffiche di vento possono raggiungere i 100 km/h ed è accompagnato da tormente che aumentano la sensibilità al freddo. Quando Burian fa il suo ingresso le precipitazioni portate dalle nubi si possono trasformare in bufere di neve. In presenza di Burian, viste le sue caratteristiche, le temperature possono scendere anche di 10 gradi in pochissimo tempo.

Generalmente Burian è un fenomeno confinato alla Russia o all’Europa Orientale. Tuttavia, in alcuni casi può far la sua comparsa anche in Italia. Si ricordino gli episodi del 1996, del 2006, quello di sei anni dopo e in ultimo nello scorso febbraio/marzo 2018.

Sulla base delle ultime analisi, a un anno esatto di distanza, Burian potrebbe portare nuovamente i suoi effetti nel nostro Paese.

In particolare, gli esperti prevedono il ritorno del freddo negli ultimi giorni di febbraio e nei primi di marzo, quando dal margine orientale di una enorme cella anticiclonica su tutta l’Europa potrebbe scendere un impulso orientale retrogrado.

Il grande anticiclone delle Azzorre salirà ulteriormente prima verso le Isole Britanniche puntando poi la Norvegia e la Svezia. Questo movimento metterà in moto masse d’aria direttamente dalla Russia che raggiungerebbero a seguire anche l’Italia intorno al 23 e 24 febbraio.

Il meteo del weekend

L’alta pressione grava ormai da giorni sull’Italia con il suo carico di bel tempo ma soprattutto di temperature diurne troppo miti per la stagione. Ci attende un fine settimana ancora condizionato dall’alta pressione che, secondo gli esperti, non si interromperà nemmeno per l’inizio della nuova settimana.

Le temperature minime saranno in diminuzione su Alpi, Prealpi e sulla Sardegna, in aumento altrove.

Massime in diminuzione lungo la catena alpina, in Toscana e Umbria, in aumento su Pianura padana, regioni centromeridionali adriatiche e regioni ioniche, stazionarie altrove.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche