Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Roma, si attacca al bus Atac per non pagare il biglietto
Cronaca

Roma, si attacca al bus Atac per non pagare il biglietto

Roma, aggrappato al bus per non pagare il biglietto
Roma, aggrappato al bus per non pagare il biglietto

Un uomo si è aggrappato al retro di un bus Atac nei pressi della stazione Termini e si è lasciato trasportare fino a Santa Maria Maggiore.

Un uomo si è aggrappato al retro di un bus per non dover pagare il biglietto. Non è accaduto in un Paese in via di sviluppo, dove le scene di mezzi pubblici sovraffollati – più o meno legalmente – sono all’ordine del giorno. E non è neppure un fotogramma tratto da qualche pellicola di Fantozzi o da istantanee del secolo scorso. Siamo a Roma, più precisamente in via Giolitti, non lontano dalla stazione Termini. Poco dopo mezzogiorno, l’impresa dell’uomo che ha “preso al volo” – letteralmente – l’autobus è stata immortalata dai cellulari di diversi passanti e automobilisti increduli. In poche ore il video, diffuso dal Messaggero, è diventato virale.

L’uomo si è lasciato così trasportare dal bus dell’Atac fino a Santa Maria Maggiore. A ogni fermata è sceso per riposare gambe e braccia, evidentemente messe a dura prova dall’impresa.

Porta del bus si rompe: passeggeri in strada

Una settimana prima, è scoppiata una nuova polemica nella capitale per una tragedia sfiorata, nella notte, su un bus dell’Atac.

Le porte di un autobus notturno della linea 18 si sono aperte improvvisamente, mentre il veicolo stava proseguendo in direzione Porta Maggiore. Tre passeggeri sono caduti in strada, secondo quanto si apprende da Viagginews.com. Al momento dell’incidente, il pullman stava effettuando una curva: per questo motivo, i passeggeri coinvolti, già sbilanciati dal moto del veicolo, non sono riusciti a frenare la caduta. Sembra che fossero costretti a stare in piedi a causa del sovraffollamento del mezzo.

I tre sono rimasti feriti in modo lieve. Uno di loro, un egiziano di 30 anni, ha riportato lievi lesioni alle mani e al volto. La polizia ha aperto un’indagine: sembra che il bus non si sia fermato immediatamente dopo l’incidente, perché il sensore che doveva dare l’allarme al conducente non è entrato in azione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2643 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.