Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Catania, aggredisce la fidanzata al parco: arrestato studente
Cronaca

Catania, aggredisce la fidanzata al parco: arrestato studente

catania-studente-aggredisce-fidanzata

La vittima sarebbe stata schiaffeggiata e presa a calci in faccia dal fidanzato perché si trovava al parco in compagnia di alcuni amici.

Uno studente universitario di 29 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Borgo-Ognina ed è ora indagato per i reati di lesione e minacce ai danni della sua fidanzata. A lanciare la notizia è il quotidiano locale La Sicilia, che ha anche riferito di come la ragazza si sia rivolta in lacrime e in evidente stato di agitazione al pronto soccorso dell’ospedale Cannizaro di Catania, riportando ferite per le quali le sono stati diagnosticati sette giorni di cure. Identificato dai sanitari come “codice rosa” con priorità assoluta, sul suo caso sono subito intervenuti i poliziotti presenti presso il presidio ospedaliero. Dalle successive indagini sarebbe emerso che l’uomo, durante la relazione sentimentale durata 11 mesi, avrebbe più volte aggredito verbalmente e fisicamente la compagna. Alla coetanea il giovane vietava persino di frequentare gli amici e partecipare a qualsiasi tipo di attività socio-culturale.

L’aggressione

Dopo l’ennesimo litigio il fidanzato avrebbe sferrato il suo ultimo attacco al parco Gioeni, nel centro del capoluogo siculo, dove la ragazza si trovava appunto insieme ad alcuni amici.

Allontanata dal gruppo la giovane sarebbe stata poi aggredita con diversi schiaffi e calci in faccia. Caduta a terra la donna avrebbe cercato di documentare la violenza con il suo cellulare, lo stesso che il ragazzo le avrebbe poi strappato dalle mani e gettato a distanza. A quanto ricostruito, l’aggressore avrebbe infine minacciato la fidanzata con un coltello, promettendole la persecuzione al solo scopo di “rovinarle la vita”. La polizia ha rintracciato il 29enne presso l’università dove entrambi i giovani sono iscritti. Addosso all’uomo sarebbe stata effettivamente rinvenuta l’arma da taglio con cui l’aggressore avrebbe, a quanto riferito, anche minacciato il fratello della vittima.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche