Meteo: aprile e maggio con temporali e grandine | Notizie.it
Maledetta primavera: Aprile e Maggio sotto grandine e temporali
Cronaca

Maledetta primavera: Aprile e Maggio sotto grandine e temporali

Secondo gli esperti Aprile e Maggio saranno mesi tumultuosi: in arrivo temporali e fenomeni meteo estremi su tutta Italia.

Il bel tempo e le alte temperature che nei giorni passati hanno fatto pensare ad un avvento di primavera anticipato non dureranno a lungo. Gli esperti prevedono un repentino cambio di registro per le settimane che seguiranno: aprile e maggio vedranno un netto peggioramento delle condizioni meteo, con grandine e tempeste che si abbatteranno lungo tutto lo stivale in questa primavera 2019. Fenomeni piuttosto violenti e pericolosi – anticipati dalle forti raffiche di vento abbattutesi sulla Lombardia nelle ore passate – che, secondo i meteorologi del Meteo.it, sarebbero da ricercarsi nei grandi movimenti in atto su tutto il continente europeo.

Scontro di correnti: in arrivo tornado e nubifragi

Recenti studi sui modelli meteo di medio e lungo periodo rivelerebbero l’avvento di cambiamenti radicali rispetto all’ultimo periodo, contraddistinto da mancanza di piogge e temperature di gran lunga superiori alla media stagionale. Previste in arrivo, specie al Centro Nord, lunghe fasi di maltempo, con eventi meteo estremi come tornado e nubifragi. Precipitazioni molto intense in tutta Italia saranno causate dallo scontro tra le correnti gelide del Polo Nord e masse d’aria calda provenienti dal continente africano.

Ancora troppo presto per determinare quali saranno le aree maggiormente esposte ai fenomeni temporaleschi: tutto dipenderà da dove si formeranno i “Vortici Depressionari”.

Aprile e Maggio: freddo e precipitazioni

Per il momento, le ultime proiezioni lasciano intuire l’avvento di un Aprile molto movimentato. Un’ultima coda dell’inverno è in arrivo direttamente dall’Artico e porterà freddo e neve sulle montagne, fino in bassa quota. Rovesci temporaleschi, colpiranno dapprima il nord per poi estendersi al centro Sud. Il tutto intervallato da pause asciutte, soleggiate e calde. A Maggio invece a preoccupare gli esperti sarà il comportamento della Depressione Islandese – “cuore motore delle perturbazioni atlantiche” – che porterà cicloni verso l’Europa occidentale e l’Italia. Poi, verso fine mese, le temperature inizieranno a risalire, con ondate di caldo provenienti direttamente dal continente africano.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche