×

Milano, trovato in periferia un corpo decapitato e carbonizzato

Il cadavere privo di mani, testa e gambe è stato rinvenuto dai Vigili del Fuoco durante lo spegnimento di un incendio.

autobus in fiamme

Nella serata di sabato 30 marzo (dopo le 22) i Vigili del Fuoco hanno rinvenuto un corpo decapitato e carbonizzato a Milano, più precisamente in via Cascina dei Prati (quartiere Bovisasca). Lo riferisce Milano Today.

L’incendio

I pompieri del comando provinciale di Milano sono intervenuti sul posto per spegnere un incendio, con ogni probabilità di origine dolosa, dopo l’allarme lanciato dai condomini di un palazzo, preoccupati per le fiamme sviluppatesi nel gabbiotto dei rifiuti dello stabile.

Nel corso delle operazioni, come detto, è stato trovato un cadavere.

Il cadavere

Stando alle prime informazioni la salma era priva di mani, testa e gambe (tagliate all’altezza delle ginocchia) vicino a una bombola di Gpl inesplosa. Secondo quanto riferisce Il Giorno il corpo dovrebbe essere quello di una donna. Oltre ai Vigili del Fuoco sono sopraggiunti sul luogo anche i Carabinieri, gli agenti della Questura di Milano e il magistrato di turno Paolo Storari.

Presente pure la Scientifica per svolgere tutti i necessari rilievi: avrebbe ritrovato le parti del cadavere fatte a pezzi.

L’ipotesi

Gli investigatori sono al lavoro per cercare di ricostruire l’esatta dinamica della vicenda. Al momento vengono vagliate tutte le piste. Possibile però che l’assassino, dopo aver ucciso la donna, abbia deciso di bruciarla per rendere impossibile l’identificazione. Identificazione che avverrà nelle prossime ore e sarà determinante per consentire il corretto e preciso svolgimento delle indagini.

Il medico legale dovrà invece cercare di stabilire le cause della morte.

Contents.media
Ultima ora