Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Muore in mare davanti alla moglie: dramma a Lido di Camaiore
Cronaca

Muore in mare davanti alla moglie: dramma a Lido di Camaiore

lido camaiore morto in mare

L'uomo si trovava in vacanza insieme alla moglie: le urla disperate della consorte hanno attirato i soccorsi ma non c'è stato niente da fare.

Tragedia in vacanza per una coppia di turisti olandesi che aveva scelto l’Italia come meta per trascorrere qualche giorno di relax. La coppia si trovava in villeggiatura sulle spiagge della Versilia, a Lido di Camaiore, in provincia di Lucca (Toscana). All’improvviso l’uomo, 64 anni, ha avuto un malore mentre era in acqua con la moglie per un bagno.

La tragedia è avvenuta intorno alle 13 di martedì 11 Giugno 2019. Le urla disperate della donna hanno attirato subito l’attenzione degli altri bagnanti e del personale di salvataggio, intervenuto con tempestività per prestare i soccorsi necessari al turista.

Ogni tentativo si è rivelato inutile

L’uomo è stato subito trasportato a riva ma nonostante gli sforzi per salvarlo, per lui non c’è stato nulla da fare. I bagnini degli stabilimenti balneari hanno fatto tutto ciò che era possibile per salvargli la vita, effettuando per diversi minuti dei massaggi cardiaci. Purtroppo, ogni tentativo di rianimazione si è rivelato del tutto inutile.

Subito allertato anche il personale sanitario del 118.

Sul luogo della tragedia, infatti, sono intevenute un’automedica e un’ambulanza della Marina di Pietrasanta. All’arrivo dei sanitari, però, l’uomo era già deceduto e i soccorsi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. La Capitaneria di Porto di Viareggio ha saputo di quanto è successo e ha inviato alcuni militari sul posto per poter raccogliere le testimonianze dei presenti e ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Dopo aver ottenuto il beneplacito delle autorità, il corpo senza vita dell’uomo è stato portato all’obitorio dell’ospedale “Versilia”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche