Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco: è in rianimazione
Cronaca

Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco: è in rianimazione

Camilleri ricoverato
Camilleri ricoverato

Lo scrittore siciliano, padre del commissario Montalbano, si trova nel reparto Rianimazione dell'ospedale Santo Spirito di Roma.

Lo scrittore Andrea Camilleri è stato ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma per arresto cardiaco. È stato rianimato e si trova ora nel reparto di Rianimazione. La notizia è stata diffusa dal Corriere della Sera. Al momento l’ospedale non ha lasciato trapelare alcuna indiscrezione. Lo scrittore siciliano, noto principalmente come “padre” del celebre commissario Montalbano, nonostante i 94 anni è considerato una delle figure di spicco del panorama culturale italiano.

Chi è Andrea Camilleri

Nato a Porto Empedocle, nei pressi di Agrigento, il 6 settembre 1925, Andrea Camilleri è uno scrittore capace di vendere oltre 30 milioni di copie e di essere tradotto in più di 30 lingue. La sua penna ha il potere di far conoscere la sua Sicilia (attraverso gli occhi di un commissario amatissimo anche sul piccolo schermo) in tutto il mondo. Ma nella sua lunga carriera ha conosciuto il successo anche nel mondo del teatro e della televisione. Proprio per diventare autore e regista, nel 1949 è entrato all’Accademia di Arte drammatica Silvio D’Amico.

Tra i suoi traguardi c’è quello di essere stato il primo a portare in Italia le opere di Samuel Beckett.

Dalla sua famiglia, in particolare dal suo padre, nasce il commissario Montalbano, le cui vicende sono narrate in quell’inconfondibile linguaggio fatto di una sapiente miscela tra italiano e dialetto siciliano, “così come si parlava tra di noi. La lingua esprime il concetto, il dialetto il sentimento di una cosa”. Così come inconfondibile è la voce dello scrittore, arrochita dal fumo di sigarette di cui è un accanito consumatore.

Nel 2018 Camilleri, ormai cieco ma ancora desideroso di parlare al pubblico, si è calato nei panni mitologici di Tiresia nello spettacolo Conversazione su Tiresia, trasmesso al cinema e su Rai1.

La polemica con Salvini

Camilleri si è più volte schierato dalla parte dell’opposizione al governo gialloverde. L’ultimo episodio lo ha visto scontrarsi con il ministro dell’Interno Matteo Salvini per la sua scelta di utilizzare il rosario e la religione cattolica durante la campagna elettorale per europee e amministrative.

Un atteggiamento che “mi dà un senso di vomito“, ha spiegato lo scrittore. “Scrivi che ti passa“, è stata la replica del vicepremier.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2861 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.