×

“Devo spalmarmi la crema” e si abbassa i pantaloni in Tribunale

Si denuda in tribunale per un forte prurito alle parti intime. Al poliziotto che l'ha fermato ha spiegato di doversi spalmare la crema.

tribunale trieste giudice

Si denuda in Tribunale durante l’attesa dell’udienza. Un episodio degno di una ripresa grottesca e quasi comica. Immaginatevi di essere tra i corridoi di un tribunale: uomini in giacca e cravatta, donne in tailleur ed austera aria di professionalità. Ciò che stride con la tipica immagine del foro è la presenza di un uomo con i pantaloni abbassati intento a spalmarsi la crema in punti del corpo che non andrebbero mai mostrati al pubblico. Non il primo caso in cui un uomo si è spogliato in contesto ufficiale come quello di un Tribunale.

Si denuda in tribunale: il perché

Il grottesco episodio si è verificato in mattinata al quinto piano del Tribunale di Lecce, dinnanzi alla porta del gup Sergio Tosi. L’uomo, un professore sulla cinquantina, era in attesa di entrare in aula per partecipare ad un’udienza della quale sarebbe stato protagonista.

L’accusato, era indagato per il furto di alcuni libri.

All’uomo, afflitto da un fastidioso prurito, non è importato di ritrovarsi in un corridoio ricolmo di persone nell’ora di punta: avvocati, cittadini, imputati, parenti e personale degli uffici giudiziari e si è denudato davanti a tutti i passanti. Ad intervenire e fermare il folle gesto un agente della Polizia penitenziaria. Alla faccia stupita della guardia che chiedeva spiegazioni l’uomo ha risposto: “Devo spalmarmi la crema sulle parti intime”.

L’agente in servizio del tribunale, dopo aver invitato il denudato a rivestirsi, gli ha richiesto di identificarsi. Nei confronti dell’uomo non sembra però essere scattato alcun tipo di provvedimento. La giornata del professore sembra essere stata inoltre molto fortunata, la pena a suo carico per aver sottratto i libri, per la cronaca, ha previsto lo svolgimento di 20 ore in una comunità che si occupa di disabilità a Prato.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche