×

Ragazzo di 14 anni morto durante l’ora di educazione fisica

Un ragazzo di 14 anni è morto durante la lezione di educazione fisica: frequentava il primo anno all'Itis Barsanti di Castelfranco Veneto.

morto ragazzo educazione fisica treviso
morto ragazzo educazione fisica treviso

Dramma a Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, dove un ragazzo di 14 anni è morto durante la lezione di educazione fisica. È avvenuto poco dopo mezzogiorno di lunedì 21 ottobre. L’adolescente era uno studente al primo anno dell’Itis Barsanti, in via dei Carpan. Ha accusato un malore improvviso durante il riscaldamento che si è rivelato fatale.

Ragazzo morto durante educazione fisica

I compagni di classe che stavano eseguendo insieme a lui gli esercizi hanno raccontato che lo studente si è accasciato improvvisamente al suolo. L’allarme è stato lanciato immediatamente dagli insegnanti dell’Itis Barsanti, ma quando il personale sanitario ha raggiunto la scuola a bordo di automediche e ambulanze del Suem 118 era ormai troppo tardi. Tutti i tentativi di far ripartire il cuore del giovane si sono rivelati inutili.

Secondo le prime ricostruzioni, sembra che il ragazzo sia morto a causa di un arresto cardiocircolatorio sopraggiunto all’inizio della lezione di educazione fisica. Si attende di conoscere le intenzioni della Procura di Treviso, che potrebbe disporre l’autopsia per fare chiarezza sul decesso.

L’identità del 14enne non è stata al momento resa nota.

Il caso di Mantova

Un arresto cardiaco durante l’ora di educazione fisica ha stroncato anche la vita di una studentessa di 14 anni a Mantova, nell’ottobre 2018. La studentessa si stava allenando nella corsa insieme ai suoi compagni di classe quando improvvisamente ha perso i sensi, accasciandosi a terra. È accaduto al liceo classico Virgilio, dove sono accorsi i soccorritori del 118 che l’hanno trasferita d’urgenza all’ospedale Carlo Poma di Mantova. Alla ragazza non era mai stata diagnosticata alcuna patologia dell’apparato cardiocircolatorio. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia e ulteriori accertamenti per verificare l’eventuale presenza di una condizione pregressa non diagnosticata.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche