×

Terremoto a Parma: due scosse in Val di Taro di magnitudo 3.0 e 2.7

Condividi su Facebook

Due scosse di terremoto di magnitudo 3.0 e 2.7 hanno colpito il territorio di Parma, in particolare la zona della Val di Taro.

terremoto parma
terremoto parma

Una scossa di terremoto ha colpito il territorio vicino a Parma, in particolare la zona della Val di Taro. I sistemi di rilevazione dell’Ingv, infatti, hanno segnalato un primo sisma una magnitudo di 2.7 alle ore 11.22 di giovedì 12 dicembre. Una seconda scossa, invece, ha colpito la stessa zona una decina di minuti più tardi, alle ore 11:33 con una magnitudo di 2.7. La scossa è stata avvertita chiaramente anche dai cittadini di Fidenza, Salsomaggiore e Parma oltre alle città di Varano, Valmozza e Terenzo. L’epicentro è stato rilevato a due chilometri da Solignano, mentre la profondità del sisma è stata di 28 chilometri. Non risultano per il momento danni a cose o persone.


Terremoto a Parma

L’italia continua a tremare: dopo la scossa in mare di mercoledì, un nuovo terremoto ha colpito il territorio limitrofo alla città di Parma, nella zona della Val di Taro. Il primo sisma di magnitudo 3.0 è stato avvertito chiaramente anche dai cittadini di Parma, Fidenza e Salsomaggiore.

I dati dell’Ingv, però, hanno segnalato anche una seconda scossa di terremoto di magnitudo 2.7 sulla scala Richter.

Il secondo movimento è stato registrato alle ore 11:33 ed è stato avvertito anche a Varano, Valmozza e Terenzo. La profondità del sisma era di 28 chilometri, mentre l’epicentro è stato rilevato a Solignano. Non si registrano danni a edifici o a persone, ma la situazione rimane monitorata.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche