×

Coronavirus, file virtuali per i supermercati: la spesa nella fase 2

Coronavirus, a Milano parte sperimentazione delle file "virtuali" per i supermercati

Esselunga

Anche fare la spesa ai tempi del coronavirus sembra essere un’impresa. Lunghe file davanti ai supermercati e distanze di sicurezza spesso non mantenute. In vista della fase 2, che imporrà rigide norme di sicurezza, le aziende come Esselunga e Coop si stanno preparando.

Coronavirus, file virtuali per supermercati

A Milano sono partite le sperimentazioni di nuovi metodi per evitare le lunghe code davanti ai supermercati del capoluogo. Le nuove file saranno digitali. Difficile da capire a prima vista, ma potrebbe funzionare.

Esselunga lo farà tramite app, Coop attraverso una piattaforma online: per andare a fare la spesa nei due supermercati bisognerà prenotarsi. Evitando lunghe code e pianificando le presenze dei punti vendita, i due gruppi vogliono tutelare maggiormente la sicurezza di consumatori e personale. Niente più code che costeggiano l’intero supermercato, ma col rischio di non capire immediatamente le nuove regole. Come hanno spiegato gli operatori all’ingresso, per entrare nel supermercato occorre prenotarsi, al momento o da casa.

“La fila è unica – spiega Esselunga – e le persone che si prenotano via app o che, andando sul posto, richiedono la prenotazione all’ingresso, vengono accodate secondo ordine progressivo”. Il servizio non consente quindi di saltare la coda, ma di prenotare il proprio posto in una sorta di “fila virtuale“. Il cliente riceverà una notifica dall’app o un sms quando sta per arrivare il proprio turno. “Finora, l’applicazione è risultata essere uno strumento valido per ridurre le attese e consentire ai clienti di recarsi all’ingresso solo quando arriva il proprio turno“.

Il servizio della “fila integrata” è disponibile in sette punti vendita a Milano: via Feltre, viale Umbria, via Lorenteggio e via Losanna.

Coronavirus, prenotazioni online per la spesa

La Coop, invece, sta testando il servizio Cod@casa, una piattaforma online che consente invece di saltare la fila. Ci si prenota in un orario, che è uno slot di 30 minuti, e accreditandosi e mostrando il codice (su cellulare o stampato) al personale all’esterno del negozio si entra saltando la fila. “Non registriamo problemi tra i clienti in coda e gli accessi agevolati -spiega Andrea Pertegato, responsabile della comunicazione di Coop Lombardia- Dal 6 al 14 aprile sono state oltre 9mila le prenotazioni effettuate. Visto il gradimento, e l’effettiva funzionalità, stiamo operando per estenderlo anche al resto della rete di vendita”. Il servizio, per il momento, è attivo all’Ipercoop Bonola, Piazza Lodi e Baggio, e nelle Coop Milano Palmanova e Milano Arona.

Contents.media
Ultima ora