×

Giovanna Botteri si commuove a Domenica In con un filmato su Trieste

Condividi su Facebook

Giovanna Botteri si commuove in diretta a Domenica In rivedendo la sua città d'origine, Trieste.

Giovanna Botteri si commuove a Domenica In

Giovanna Botteri, volto del TG1 famosa per essere una delle inviate di spicco del servizio pubblico, è stata ospite nella puntata di ieri, 31 maggio, di Domenica In condotta da Mara Venier. In un contesto molto meno formale rispetto a quello di un telegiornale, la Botteri si è molto aperta, lasciandosi andare ad alcune riflessioni sugli ultimi mesi, quelli vissuti da inviata in Cina, nel bel mezzo di una pandemia partita proprio dal paese asiatico.

È proprio su questo punto che la giornalista ha mostrato il suo lato più umano, dichiarando di essersi sentita sola e di aver nutrito una grande nostalgia del propria paese. “All’inizio è stato uno shock – ha detto la Botteri – Pensa, improvvisamente ci hanno detto ‘c’è una terribile epidemia il Paese si deve fermare. E tutto si è fermato. È stato un momento: tutto chiuso, non trovavi da mangiare, tutti barricati in casa. Io ho fatto l’inviata di guerra, ma lì posso dirti che si sapeva da dove il nemico arrivava, dove potevi nasconderti.

Qui invece non si sapeva niente”.

Giovanna Botteri si commuove a Domenica In

In momenti così delicati come quello dell’emergenza coronavirus, avere vicino i propri affetti dà quasi la sensazione di poterli proteggere o comunque di poter condividere con loro le proprie legittime paure per quanto di brutta sta avvenendo in tutto il mondo. “Quello che facciamo è raccontare – ha detto la Botteri – E bisogna continuare a raccontare perché si trasmette un senso di uguaglianza, siamo tutti sullo stesso piano, tutti felici, infelici, spaventati, tristi.

Siamo tutti la stessa cosa. Per questo noi che andiamo in video dobbiamo raccontarlo, dobbiamo trasmetterlo”. Poi il ricordo dell’inviata di Miran Hrovatin e Ilaria Alpi, assassinati il 20 marzo 1994 in Somalia, evento purtroppo da molti dimenticato.


“Qui ci sono momenti in cui la solitudine è forte – ha risposto l’inviata del Tg1 alla Venier che le ha chiesto se qualche volta si sentisse sola – Ed è una solitudine che purtroppo tu imponi anche a chi ti vuole bene e alla persone a cui sei legata, perché sei lontana.

E’ una cosa abbastanza difficile da gestire questo senso della solitudine, forse questo ti attacca di più agli affetti. Gli affetti sono ancora più forte. Ti resta il senso del legame che va al di là delle distanza. Forse quello che abbiamo vissuto con la pandemia è stato simile a ciò che provo io ogni giorno, essere legati a chi ti sta accanto senza la fisicità”. E infine Mara Venier ha mostrato a Giovanna un filmato sulla sua città, Trieste e la giornalista non ha potuto trattenere la commozione.

Nato a Latina il 23/03/1991, é laureato in Economia e Marketing presso l'Università La Sapienza di Roma. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con diverse testate tra cui TGcom24 e IlGiornaleOff. Lavora come speaker a Radio Rock.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina il 23/03/1991, é laureato in Economia e Marketing presso l'Università La Sapienza di Roma. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con diverse testate tra cui TGcom24 e IlGiornaleOff. Lavora come speaker a Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.