×

Il Ponte San Giorgio è stato aperto al traffico veicolare

Condividi su Facebook

L'apertura del Ponte San Giorgio è slittata di qualche ora a causa di un intervento di riparazione richiesto dal riscontro di irregolarità sul manto stradale.

Ponte San Giorgio apertura

Ha avuto ufficialmente avvio l’apertura al traffico del nuovo Ponte San Giorgio a Genova dopo gli interventi richiesti da riscontrate irregolarità del manto stradale. Le autorità competenti hanno provveduto intorno alle 22 a consentire ai veicoli di transitare sul viadotto.

Ponte San Giorgio aperto al traffico

Dopo due anni il ponente e il levante della città sono così tornati ad essere ricongiunti da un’infrastruttura che, come evidenziato da video e immagini, è già stata percorsa da decine di auto e camion.

A seguito della rimozione delle transenne le prime vetture hanno iniziato a transitare da levante a ponente e successivamente nell’altra direzione. Passati una decina di minuti dall’apertura, i veicoli si sono salutati da un lato all’altro del ponte suonando il clacson.

A postare le prime foto è stato il governatore della Liguria Giovanni Toti che ha parlato di una promessa diventata realtà grazie a concretezza, coraggio e tenacia.

I piloni del ponte rimarranno illuminati con la bandiera tricolore.

L’apertura Ponte San Giorgio

Il passaggio di consegne sarebbe dovuto avvenire nel tardo pomeriggio di martedì 4 agosto, cosa che avrebbe segnato ufficialmente l’apertura al traffico del nuovo viadotto. L’iter prevede infatti che le aziende che l’hanno costruito lo cedano alla struttura commissariale, che a sua volta lo consegna al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a cui toccherà passarlo nelle mani di Autostrade per l’Italia.

Ma il ponte prima delle 22 risultava ancora nelle mani della struttura commissariale perché un avvallamento nell’asfalto appena steso aveva rallentato il tutto di qualche ora.

LEGGI ANCHE: Nuovo ponte di Genova, Conte: “Lo Stato ha mostrato il suo volto migliore”

Si è trattato di un’irregolarità del manto stradale riscontrato in particolare all’ingresso della galleria di Coronata, sulla careggiata nord in direzione Ponente. L’intervento di riparazione ha avuto inizio intorno alle 20 ma si è dovuto attendere che l’asfalto asciugasse per consentire il transito in sicurezza.

Le prime macchine hanno potuto quindi passarvi dalle 22, come reso noto durante il rendez-vous dei giornalisti che stavano aspettando di transitare sull’infrastruttura.

Non è noto cosa abbia causato l’avvallamento, ma secondo le prime informazioni sarebbe stato il peso di una delle strutture allestite nella giornata precedente per la cerimonia di inaugurazione alla presenza delle istituzioni.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nevio
5 Agosto 2020 23:17

Se una struttura di tubi Dalmine fa cedere l’asfalto cosa succederà quando passeranno centinaio di autotreni al giorno? Come ponte pedonale o ciclabile è forse un po’ esuberante.


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.