×

Si è svegliato Alessandro, lo studente caduto dal balcone a Roma

Condividi su Facebook

Alessandro Patrizio Cornelini, lo studente di medicina caduto dal settimo piano di un palazzo a Roma, si è svegliato

Alessandro Patrizio Cornelini, lo studente di medicina caduto dal settimo piano di un palazzo a Roma dopo una serata con gli amici, si è svegliato. Il 27enne è al momento ricoverato nel reparto di terapia intensiva presso l’ospedale San Giovanni.

Alessandro si è svegliato

Alessandro Patrizio Cornelini è precipitato dal settimo piano della sua abitazione, nel quartiere Africano a Roma, mentre era in compagnia di alcuni amici. La ricostruzione della dinamica, sulla quale continuando ad indagare i carabinieri, non è ancora certa. Il ragazzo potrebbe essersi sporto dalla finestra mentre la stava aprendo per fare entrare un po’ d’aria, finendo per perdere l’equilibrio dopo essere inciampato in qualcosa. Al momento non ci sono elementi per poter pensare che si sia seduto sul davanzale.

Gli amici di Alessandro, che nel momento in cui il ragazzo è precipitato dal balcone non si trovavano in cucina con lui, hanno chiamato i soccorsi non appena si sono accorti dell’accaduto. Al momento non ci sono indagati, con la caduta che molto probabilmente è stata la conseguenza di un incidente domestico. Il tasso alcolemico del ragazzo è risultato due volte superiore a quello consentito per guidare e forse l’alcol potrebbe spiegare la perdita di equilibrio.

Si resta quindi in attesa dei risultati delle indagini.

La prognosi di Alessandro Patrizio Cornelini è ancora riservata. I prossimi giorni saranno decisivi per poter avere maggiori informazioni in merito al suo quadro clinico, con i medici dell’ospedale San Giovanni che continuano a monitorarlo costantemente. Come si evince da Il Resto del Carlino, lo zio Paolo Cornelini ha dichiarato: “È stato sicuramente un incidente. Alessandro è caduto non sulla pavimentazione del cortile, ma sul lucernaio dei garage sottostanti.

Probabilmente questo ha attutito il colpo ed è stata la sua fortuna. Ora speriamo solo che possa riprendersi. Le sue condizioni stanno migliorando, non ci sarebbero né danni cerebrali né agli organi. Certo, come ci hanno detto i medici, non è ancora fuori pericolo. Ma siamo ottimisti“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.