×

Il piano per la distribuzione dei vaccini anti Covid da Roma alle Regioni

L'hub principale per lo stoccaggio dei vaccini sarà Pratica di Mare e da qui avverrà la distribuzione delle fiale alle singole regioni: il piano.

vaccino pfizer ema 768x511

L’antidoto anti Covid sviluppato dalla Pfizer ha ufficialmente fatto il suo ingresso in Italia e si sta dirigendo verso l’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma. Il piano per la distribuzione prevede che da qui i vaccini vengano trasportati in 21 siti di riferimento dislocati nelle regioni per poter procedere all’avvio della campagna vaccinale previsto per domenica 27 dicembre 2020.

Piano per la distribuzione del vaccini

Quelle che stanno per raggiungere Roma sono le prime 9.750 dosi che si somministreranno nel V-Day europeo ad altrettanti operatori sanitari. Migliaia di fiale raggiungeranno i vari territori via terra grazia all’utilizzo di 60 autoveicoli e 250 militari. Le restanti saranno portate allo scalo di Pratica di Mare dove cinque aerei (due C27J dell’Aeronautica, due Dornier Do. 228 dell’Esercito e un P-180 della Marina) le trasporteranno nelle mete più lontane.

L’operazione, denominata Eos, rappresenta “una risposta corale da parte della Difesa che si è dimostrata da subito pronta e continua a fare il loro lavoro con le modalità con cui è abituata ad operare. Cioè concretezza, poche parole e tanto lavoro”. Secondo quanto affermato dal commissario Arcuri nella settimana successiva dovrebbero arrivare altre 450 mila dosi che l’azienda porterà direttamente nei 300 punti somministrazione scelti con Regioni e Province Autonome senza passare per la Capitale.

Nella seconda fase della campagna invece, quando inizieranno ad essere disponibili anche antidoti di altre aziende, le fiale giungeranno a Pratica di Mare. Da qui andranno nelle 21 strutture militari dislocate su tutto il territorio che garantiscono le necessarie misure di sicurezza e la conservazione a meno settanta gradi. Per il trasferimento si utilizzeranno 11 aerei, 73 elicotteri e oltre 360 autoveicoli.

Contents.media
Ultima ora