×

Roma, picchiava la compagna: fermato e rimesso in libertà

Condividi su Facebook

L'uomo massacrava di botte la sua compagna quasi ogni giorno, ma appena è stato fermato è stato anche rimesso in libertà.

Carabinieri
Carabinieri

La notte tra il 4 e il 5 Gennaio 2021, i carabinieri della stazione Medaglie D’Oro di Roma hanno cercato di fermare l’incubo che stava vivendo una donna polacca di 44 anni, che da tempo subiva terribili episodi di violenza da parte del suo compagno.

La donna veniva massacrata di botte quasi ogni giorno.

Picchiava la compagna a Roma

L’uomo in questione è un connazionale della vittima e ha 49 anni, con precedenti penali. Dopo l’ennesima aggressione è stato denunciato in stato di libertà con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il magistrato, però, ha deciso di fare una denuncia a piede libero.

Probabilmente sarebbe stato più opportuno, vista anche l’informativa dei carabinieri, procedere con un arresto, in modo da tutelare maggiormente la sua compagna. Nonostante i carabinieri siano intervenuti quasi in flagranza di reato il carnefice ha ottenuto semplicemente una denuncia a piede libero. I carabinieri sono intervenuti in un ostello di Via Trionfale, dove alloggiava la coppia. La violenza che hanno immediatamente riscontrato è stata davvero molto grave, in quanto la donna è stata letteralmente pestata a sangue.

L’uomo, dopo una lite scatenata perché la donna gli avrebbe chiesto di smettere di bere, l’ha colpita con un pugno, centrandola in pieno volto e facendola cadere a terra priva di sensi. Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato la donna ancora stordita e in lacrime, con un’ecchimosi sul volto. Questo ennesimo episodio di violenza l’ha spinta a denunciare il suo compagno e raccontare ai carabinieri di essere stata aggredita senza alcun motivo. Sentendo il suo racconto, l’uomo avrebbe nuovamente colpito la compagna, se solo non ci fossero stati i carabinieri. La donna è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale Cristo Re e dimessa con una prognosi di più di 20 giorni. La vittima ha spiegato che gli episodi di violenza erano continui ed è stata accompagnata in un centro antiviolenza di Roma. La donna ha spiegato che doveva sempre dirgli di sì, altrimenti veniva continuamente picchiata. I carabinieri hanno portato l’uomo in caserma e dopo averlo indagato per una serie di reati hanno dovuto per forza lasciarlo in libertà a causa della tipologia di denuncia scelta dal magistrato.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media