×

Quali sono le regioni con le terapie intensive oltre la soglia critica

Sono aumentate le regioni italiane che hanno superato la soglia critica del 30% nelle terapie intensive: i dati aggiornati di Agenas.

Terapie intensive oltre soglia critica
9 regioni italiane con terapie intensive oltre la soglia critica

Sono passate da 8 a 9 le regioni italiane che si trovano su, od oltre, la soglia critica del 30% dei posti letto occupati dai malati Covid nelle terapie intensive.

9 regioni con terapie intensive oltre la soglia

Secondo i dati elaborati da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) aggiornati al primo marzo 2021, sono 9 le regioni italiane con le terapie intensive oltre la soglia d’allerta del 30%.

Tale soglia è stata individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30 aprile dello scorso anno.

Situazione nelle terapie intensive

Per quanto riguarda le terapie intensive, le situazioni più critiche si hanno in:

  • Umbria (56%),
  • Molise (49%),
  • Provincia autonoma di Trento (47%),
  • Abruzzo (40%).

Più vicine alla soglia critica del 30% troviamo:

  • Friuli Venezia Giulia (35%),
  • Marche (32%),
  • Emilia Romagna (31%),
  • Lombardia (31%),
  • Provincia autonoma di Bolzano (31%)
  • Toscana (30%).

Non lontane dalla soglia critica si trovano:

  • Piemonte (28%)
  • Puglia (29%), scesa dell’1% rispetto al precedente monitoraggio.

Le situazioni migliori:

Situazione dei reparti di area non critica

Con reparti di area non critica si intendono quelli di malattie infettive, pneumologia e medicina generale. Qui, i letti occupati dai malati di Covid, a livello nazionale, sono il 30%, dunque sotto la soglia critica del 40% (individuata, anch’essa, dal decreto del Ministero della Salute sopracitato).

Regioni oltre la soglia:

  • Abruzzo (43%),
  • Marche (49%),
  • Molise (44%),
  • Provincia autonoma di Bolzano (40%),
  • Umbria (52%).

Vicino alla soglia di allerta:

  • Emilia Romagna (39%),
  • Lombardia (39%).

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annachiara Musella

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora