×

Di Battista sulle elezioni: “Ero convinto che si sarebbe votato nel 2023: oggi non lo sono più”

Alessandro Di Battista intervenuto a Roma in occasione del suo tour #SuLaTesta con Alessio Villarosa ha parlato delle possibili elezioni di aprile 2022

di battista

Alessandro Di Battista intervenuto a Roma in occasione del suo tour #SuLaTesta con Alessio Villarosa ha parlato delle possibili elezioni di aprile 2022.

Di Battista sulle elezioni ad aprile 2022: l’intervento da piazza Scafati

Intervenuto dal palco di Piazza Scafati di Roma, dove si trovava per il suo tour #SuLaTesta, Di Battista ha parlato delle prossime elezioni: “Prima ero convinto che si sarebbe votato nel 2023: oggi non lo sono più.

Credo che oggi la possibilità di andare al voto ad aprile del 2022 sia molto più alta rispetto ad alcuni mesi fa… Vedremo cosa succederà.”

Di Battista sulle elezioni ad aprile 2022: la composizione dell’attuale maggioranza

Di Battista ha poi espresso i suoi dubbi sulla composizione dell’attuale maggioranza: “In un nessun Paese al mondo, con la scusa della pandemia, governano ex fascisti, ex comunisti, liberisti, anti-liberisti, radicali, nazionalisti, secessionisti, patriottici, socialisti.

Tutti quanti assieme con Draghi che decide e con il Parlamento che è esautorato. Come fanno a stare insieme Renzi e Salvini?”

Di Battista sulle elezioni ad aprile 2022: un nuovo Movimento?

In ultimo l’ex Movimento 5 Stelle ha parlato della possibile costituzione di un suo nuovo partito, un nuovo Movimento: “Grillo e Casaleggio ci hanno messo 5 anni a pensare se creare una forza politica. Intanto mettiamoci insieme, facciamo un percorso, sarà una lunga marcia, poi tra qualche mese vediamo.

Su questo mi impegno, anche perché io non ho mai agito per convenienza personale.”

Contents.media
Ultima ora