×

Dieci alimenti da non conservare in frigorifero

Condividi su Facebook

Non tutti gli alimenti vanno conservati in frigorifero. Ecco un elenco di dieci prodotti che è meglio evitare di lasciare al freddo

Spesso, di fronte ad un alimento, veniamo presi dal dubbio se è meglio conservarlo in frigorifero oppure no. Abbiamo stilato una lista di dieci alimenti che è preferibile non conservare in frigorifero perché potrebbe alterarne gli ingredienti o altre conseguenze del genere. Alcuni dei seguenti alimenti potrebbero trarre in inganno: c’è chi, inconsapevolmente, li mette in frigorifero pensando che così potranno conservarsi più a lungo, senza rendersi conto che sta commettendo un errore. Ebbene sì perchè in alcuni casi la bassa temperatura può accelerare il processo di appassimento oppure può far seccare più rapidamente un alimento.

O, ancora, renderlo meno profumato togliendo gli odori ed i profumi che lo caratterizzano. Vi sono poi anche rischi ben peggiori, come quello di portare un certo alimento ad ammuffire rapidamente in seguito all’umidità presente all’interno del frigorifero.

Quali cibi non lasciare in frigorifero

Sono in particolare dieci i cibi da non conservare assolutamente in frigo: è bene invece lasciarli a temperatura ambiente, evitando dunque anche i locali eccessivamente caldi. E, allo stesso tempo poco luminosi o comunque cercando di non esporre il prodotto alla luce diretta del sole.

In questo modo non solo conserveranno il loro caratteristico odore o aroma in bocca, ma non appassiranno o ammuffiranno e non verrà arrestato il processo di maturazione. Scopriamo dunque i dieci alimenti da non conservare in frigorifero.

Dieci alimenti da non conservare al freddo

Il miele non va conservato in frigo poiché perde il suo sapore e aroma caratteristico;

Il pane se messo in frigo diventa secco più velocemente;

L’aglio in frigo tenderà a mettere i germogli e c’è il rischio che ammuffisca;

I pomodori in frigo arrestano il processo di maturazione e diventano insapori;

L’avocado va conservato in frigo solo se si desidera che maturi di più;

Le patate in frigo diventano più dolci poiché l’amido viene rapidamente trasformato in zucchero;

Le cipolle in frigorifero rischiano di ammuffire a causa dell’umidità;

Il basilico in frigo appassisce in fretta e assorbe tutti gli odori presenti all’interno;

Anche il caffè, in frigo, ha la proprietà di assorbirne tutti gli odori;

L’olio di oliva va messo in un luogo poco luminoso e fresco, ma non in frigorifero.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.