Dieta Tisanoreica: come funziona e prodotti da abbinare - Notizie.it
Dieta Tisanoreica: come funziona e prodotti da abbinare
Salute

Dieta Tisanoreica: come funziona e prodotti da abbinare

dieta tisanoreica

Nel seguente articolo andiamo a vedere come funziona nello specifico la dieta tisanoreica, con pratici esempi di menu settimanale, i vari alimenti consigliati ed i vari prodotti da abbinare come la crema anticellulite Cellinea, Piperina e Curcuma, Garcinia, Cambogia e Bio Moringa.

La dieta Tisanoreica è un tipo di dieta che si basa su alimenti proteici, e che viene definita cheto genetica, ovvero prevede l’eliminazione totale di ogni forma di carboidrati, almeno per tutta la prima fase della dieta, mantenendo invece normali i livelli di proteine e lipidi nel sangue.

In questo modo si soddisfa il fabbisogno energetico quotidiano, in modo tale che il nostro organismo inizi un processo di chetogenesi attingendo alle riserve di grasso per formare corpi chetonici.

Grazie al processo chetogenico questa dieta permette una perdita di peso più veloce ed in linea di massima di ottima qualità. Bisogna sempre tenere presente che esattamente come la dieta chetogenica anche la Tisanoreica può essere seguita per un periodo di tempo limitato (di solito tra i 20 e 40 giorni), e sotto stretto controllo medico o di uno specialista di nutrizione. La dieta Tisanoreica è una dieta trifase, ovvero due fasi principali e una di mantenimento per non riprendere i chilogrammi persi.

Dieta Tisanoreica

Entrando nello specifico, la dieta Tisanoreica si basa sull’assunzione di porzioni alimentari tisanoreiche chiamate appunto PAT, ovvero dei prodotti che contengono aminoacidi e una sostanza chiamata “attivatore” formata da una miscela di estratti vegetali che si aggiungono alle pietanze pronte per migliorare la digeribilità e l’assorbimento delle proteine.

I preparati sono tutti a base di nutrienti come le proteine animali e vegetali e non presentano grassi né zuccheri.

L’assunzione di proteine e verdure senza assumere zuccheri e carboidrati porta all’instaurarsi dello stato di chetosi derivante dalla formazione dei corpi chetonici che si formano a partire dai depositi di grasso corporeo.

Grazie all’azione dei corpi chetonici in circolo inoltre, eliminano quasi completamente il senso di fame aiutando così la persona a mangiare meno e quindi a dimagrire allo stesso tempo.

Come scritto in precedenza, la dieta tisanoreica prevede due fasi principali, per una durata totale di 40 giorni circa, e una fase di mantenimento. Quindi troviamo:

  • Fase intensiva: è la prima fase dove troviamo una totale eliminazione di ogni forma di carboidrati, sia semplici che complessi. Quindi durante questa fase dobbiamo effettuare dei pasti a base di carne o pesce, naturalmente magri, con verdure verdi crude o cotte, mentre gli altri pasti sono a base di preparati Tisanoreica. Gli alimenti consentiti in questa fase sono quelli proteici classici come carne, pesce o uova, mentre sono vietati i carboidrati, i legumi, e gli alimenti contenenti lattosio, quindi anche latte e yogurt.
  • Fase di stabilizzazione: i vari preparati vengono ridotti a due al giorno e si cominciano a reintrodurre gradualmente i carboidrati, preferendo quelli a basso indice glicemico, che rilasciano gli zuccheri in circolo molto lentamente (pane e pasta integrale).
  • Fase di mantenimento: l’ultima fase prevede un ritorno alla dieta equilibrata, ovvero quel determinato regime alimentare che prevede l’assunzione di tutti gli alimenti.

Menu giornaliero

  • colazione: bevanda cacao o cappuccino o plum cake, o biscotti cioccomech fondenti thè o caffè edulcorati amari o edulcorati con stevia o altro
  • spuntino: 1 Pat Tisanoreica* – bevanda pesca mango, crema vaniglia;
  • pranzo: verdura a volontà come broccoli, asparagi, cetrioli, cavolfiore, belga, bieta, rucola, zucchine e associate a queste una pietanza Tisanoreica.
  • spuntino: 1 Pat – bevande o mech-nuts o Mech chips;
  • cena: verdura cotta o cruda con carne o pesce (ad esempio 100 g di carne senza grasso a scelta fra pollo, tacchino, coniglio, vitello, manzo, puledro, rana, quaglia, fagiano, anatra, agnello, faraona, cavallo).

* una Pietanza Tisanoreica (1 PAT)

Verdura cotta o cruda consigliata: asparagi, bietole, broccoli, carciofi, cardi, cicoria, cuori di palma, cavolfiore, cavolo, cavolini di Bruxelles, cetrioli, crauti, erba brusca, rape, crescione, funghi coltivati, germogli di soia , indivia, insalata, melanzane, porri, radicchio verde, ravanelli, rucola, sedano, spinaci, verza, tartufo, zucchine, ecc.

E’ presente anche la Dieta Tisanoreica 6 giorni, con una funzione leggermente diversa rispetto al metodo classico: si tratta infatti di un programma nutrizionale della durata di 6 giorni che, grazie a vari integratori alimentari consigliati, favorisce la depurazione dell’organismo e il drenaggio dei liquidi corporei.

Gli integratori alimentari Tisanoreica 2, abbinati ai consigli nutrizionali, favoriscono una lieve perdita di peso.
Infatti troviamo la fase di depurazione, che risulta molto importante per preparare il corpo al processo della chetosi, il meccanismo centrale su cui si basa la Dieta Tisanoreica.

I benefici della Dieta Tisanoreica 6 giorni sono immediati e duraturi, ed è importante che durante la prima fase della dieta, vengono aboliti i carboidrati di varia natura, favorendo invece il consumo di verdura, carne, pesce e prodotti caseari o latticini.

Tuttavia, all’interno di queste categorie, vi sono alcuni alimenti specifici che non possono essere consumati durante il periodo di dieta. Ad esempio uova e pesce possono essere consumati senza alcun tipo di restrizione, mentre soia, melanzane, porri, funghi e radicchio vanno eliminati. Vietati gli alcolici!.

Per far sì che la Dieta Tisanoreica 6 Giorni funzioni adeguatamente è importantissimo abbinare le Porzioni Alimentari Tisanoreica: i cosiddetti “PAT”, da assumere durante i pasti, e possono essere acquistati in farmacia, nelle erboristerie o dai rivenditori ufficiali.

I PAT sono disponibili alla vendita con vari sapori, quindi grazie alla vasta gamma di prodotti è possibile scegliere il gusto preferito in base alla propria preferenza per il pranzo, la cena o la merenda.

Erbe depurative

L’altro principio su cui si basa la dieta Tisanoreica è la decottopia, una tecnica che prevede di estrarre i principi attivi dalle piante senza alterarne le caratteristiche. Gli estratti di erbe utilizzati in questa dieta, sotto forma di tisane, aiutano a contrastare gli effetti secondari della dieta; infatti troviamo:

  • Estratto diuretico a base di erbe (betulla o il tarassaco) che favoriscono l’eliminazione dell’acqua in eccesso dall’organismo e riducono la ritenzione idrica;
  • Estratto depurativo a base di erbe (carciofo e alghe) che aiutano a smaltire le tossine e intensificano l’effetto dimagrante;
  • Estratti funzionali, aiutano a ottimizzare i risultati della dieta e ne contrastano gli eventuali effetti collaterali;
  • Estratti ormonali, utili a mantenere l’equilibrio ormonale in tutte quelle situazioni che portano ad uno squilibrio degli ormonale.

Effetti collaterali e controindicazioni

Gli effetti collaterali della dieta Tisanoreica sono da imputarsi all’instaurarsi dello stato di chetosi e all’eliminazione totale degli zuccheri.

Tra i più frequenti legati a questo fenomeno troviamo alitosi, stitichezza, nausea e mal di testa.

Tale dieta è sconsigliata invece ai diabetici insulino dipendenti, poiché queste persone devono mantenere costante il livello degli zuccheri nel sangue e quindi privare questi soggetti degli zuccheri e indurre uno stato di chetosi è controproducente per il benessere del soggetto.

Sconsigliata anche a chi soffre di problemi ai reni e al fegato, in quanto una dieta ricca di proteine va a sovraccaricare reni e fegato esponendoli ad un lavoro maggiore, ai bambini e adolescenti poiché in questo periodo della vita i carboidrati sono necessari per la corretta crescita e il corretto sviluppo.

La stessa cosa vale anche alle donne in gravidanza e in allattamento e a chi soffre di problemi alla tiroide come ipotiroidismo, in quanto alcuni estratti interferiscono con la terapia farmacologica che si segue per questa patologia e a coloro che praticano sport di resistenza muscolare poiché questi sportivi hanno bisogno di un alto apporto di zuccheri e carboidrati per fornire energia al muscolo in movimento.

Migliori prodotti

In questo paragrafo daremo una visione generale su tutti i possibili prodotti da poter abbinare alla dieta tisanoreica.

Si tratta di prodotti del tutto naturali e che sprigionano la loro efficace in abbinamento a diete specifiche.

Cellinea

cellinea

E’ un prodotto sottoforma di pillole/integratori con formula sicura e scientificamente testata nella sua efficacia, di tipo dietetico. La sua formulazione vincente è data da ingredienti in grado di eliminare la cellulite dall’interno, riducendo al contempo la nuova formazione.

Il funzionamento di Cellinea è semplice: è sufficiente 1 capsula assunta 2 volte al giorno.

I benefici sono:

  • riduzione dell’attività tra tessuto connettivo e cellule di grasso;
  • pelle migliore al tatto, più fresca e soffice;
  • meno visite mediche inutili e dispendiose;
  • valida alternativa a interventi come liposuzioni e altre procedure chirurgiche.

Piperina e Curcuma

piperina e curcuma

Piperina & Curcuma è un integratore alimentare in capsule che associato ad una corretta alimentazione, può portare ad un consistente dimagrimento, ed un’aspetto esteriore ottimale. Come ingredienti troviamo:

  • Piperina, che agisce sui succhi gastrici pancreatici ed intestinali, andando a renderli più acidi. Infatti il loro effetto corrosivo sarà incrementato, e di conseguenza i cibi verranno digeriti più velocemente.
  • Curcuma agisce sull’organismo nel processo di depurazione; infatti aiuta ad eliminare tutte le scorie in eccesso e riesce ad evitare che l’elevata acidità dei succhi gastrici danneggi il nostro apparato digerente;
  • Ribolife, ovvero un gruppo di nucleotidi, che incrementano e aumentano le prestazioni degli elementi principali (curcuma e la piperina).

Assunzione: Piperina & Curcuma Plus va assunta tutti i giorni per due volte al giorno, quindi due capsule da assumere a stomaco pieno da deglutire con abbondante acqua, sia a pranzo che a cena.

Garcinia Cambogia

Garcinia cambogia

L’Estratto di Garcinia Cambogia è ricavato dalla buccia del frutto di tamarindo malabar (origine del Sud-Est Asiatico e dell’India). Le sue proprietà sono:

  • Agente acidificante, utilizzato nei piatti tradizionali indiani e del Sud-Est Asiatico a base di curry
  • Usato in caso di problemi intestinali e reumatismi
  • Contiene HCA (Acido Idrossicitrico), sotto i riflettori per i suoi efficaci benefici nella perdita di peso
  • Conservante alimentare, agente colorante e indurente
  • Usato come carminativo per prevenire la formazione o favorire l’eliminazione del gas in eccesso.

La Garcinia Cambogia è nota per la sua capacità di accelerare la perdita di peso attraverso la possibilità di bloccare l’enzima del fegato che si occupa della conversione degli zuccheri e dei carboidrati in grassi.

Quindi proprio per questo motivo l’organismo fa meno fatica durante la trasformazione dei grassi, ed è sottoposto a un livello inferiore di stress producendo una minore quantità di cortisolo. Inoltre blocca l’enzima del fegato ed invia segnali al cervello per aumentare la produzione di serotonina, noto come ormone del buonumore.

Bio Moringa

Bio Moringa

La Moringa oleifera è una pianta le cui foglie sono ricchissime di elementi fondamentali (vitamine, proteine e sali minerali), e le foglie possono essere mangiate, sia crude che cotte.

Anche la vitamina C è contenuta in abbondanza, 8 volte in più che nelle arance e, pertanto, la Moringa è un super food che viene usato in moltissimi integratori, l’ideale per chi vuole perdere peso. Inoltre contiene moltissime proteine, antiossidanti, fibre e fito-nutrienti ideali sia per chi desidera dimagrire.

Le principali proprietà sono:

  • capacità della Moringa di accelerare il metabolismo;
  • capacità della Moringa di migliorare i processi digestivi ed eliminare i grassi;
  • Le proprietà anti infiammatorie ed antiossidanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche