×

Dottoresse arrestate per finte vaccinazioni: “Sono contenta di fregare lo Stato”

Dottoresse arrestate per finte vaccinazioni. Si facevano pagare per emettere falsi Green Pass ai pazienti senza alcuna dose.

Covid, domiciliari per due dottoresse: finte vaccinazioni

Dottoresse arrestate per finte vaccinazioni, i pazienti ottenevano il Green Pass senza alcuna dose inoculata e dietro lauto compenso. A Ferrara intervento della Guardia di Finanza.

Dottoresse arrestate per finte vaccinazioni

Due dottoresse di Ferrara sono state arrestate nelle scorse ore con le accuse di corruzione, peculato e falso.

Le donne si trovano agli arresti domiciliari a seguito di due distinte ordinanze emesse dalla locale procura della Repubblica, come loro è finita in manette anche un’assistente, figlia di una delle dottoresse, ritenuta corresponsabile delle condotte contestate.

Arrestate dottoresse, finte vaccinazioni per il Covid

Le indagini sono partite nel dicembre 2021 per smantellare un vero e proprio giro di medici no vax compiacenti su vaccini e Green Pass. Le due dottoresse ferraresi avevano iniziato a ricevere numeri sempre più alti di pazienti, molti dei quali provenienti da altre province o Regioni.

Tali pazienti risultavano in seguito vaccinati contro il Covid e avevano tutti ricevuto un certificato verde nel giro di poche settimane.

Due dottoresse arrestate: “Chi si vaccina è un  c******e”

A seguito di intercettazioni telefoniche e investigazioni, la verità è venuta a galla. Le due dottoresse facevano finte vaccinazioni dietro un compenso dai 20 ai 50 euro a dose. “Se si tratta di fregare lo Stato italiano io sono contenta, chi si vaccina è un c******e.

Ci vogliono far morire e mi auguro che tutti i politici siano morti entro marzo”, ha detto una delle specialiste durante un’intercettazione.

Contents.media
Ultima ora