×

Ecco la lettera shock di Vasco: “Sono depresso, vivo grazie alla chimica ma non mi ritiro”

default featured image 3 1200x900 768x576

Vasco Rossi 218x300Appena uscito dalla clinica bolognese dove è stato ricoverato per una settimana, Vasco scrive una lettera aperta ai suoi fan.

Ieri sera, alle 23.07, Vasco ha pubblicato sul suo profilo Facebook una lettera shock. “Assumo (da tempo) un cocktail di antidepressivi, psicofarmaci, ansiolitici, vitamine e altro, studiato da una equipe di medici, che mi mantiene in questo equilibrio accettabile”. Il ricovero nella clinica privata di Villalba non era dunque dovuto alla cura di una costola rotta, come è stato dichiarato ripetutamente durante i giorni scorsi, ma ad un problema di depressione che da tempo affligge la rockstar.

Nella lettera si sfoga e ringrazia l’equipe di medici che lo segue: “Se sono vivo lo devo a loro e a tutta questa valanga di chimica che assumo”.

Poi, alle 2.19, pubblica un’altra nota, in versi, come se fosse una canzone. “Dichiaro felicemente conclusa la mia straordinaria attività di ROCKSTAR”, questo il titolo della nota, dal gusto non meno malinconico di quella precedente. Ma nel testo dichiara che non smetterà di fare concerti e di incidere dischi: “Voglio trovare nuove maniere, nuovi modi, cambiare le vecchie regole.

Non mi sono ritirato, dimesso, o vado in pensione. Voglio cambiare la forma NON la sostanza”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora