×

Decreto Liquidità, le novità dopo il passaggio alla Camera

Condividi su Facebook

In seguito al passaggio a Montecitorio sono state aggiunte altre 5 misure attuative, oltre alle 7 già presenti nel testo del consiglio dei ministri

decreto rilancio fiducia camera

Lo scorso 27 maggio il Decreto Liquidità ha ricevuto il via libera da parte della Camera e si attende l’ok definitivo del Senato che dovrebbe avvenire prima della fine della settimana. Nel passaggio a Montecitorio, il testo ha visto l’aggiunta di altri 5 decreti attuativi, oltre ai 7 già previsti nel testo varato dal consiglio dei ministri.

Aggiunte 5 misure attuative

In seguito al passaggio a Montecitorio sono state aggiunte altre 5 misure attuative, oltre alle 7 già presenti nel testo varato dal consiglio dei ministri. Ebbene, il nuovo comma 2-quater all’articolo 12 del decreto Liquidità affida a un regolamento il compito di individuare le modalità di attuazione dell’estensione dei benefici del Fondo di garanzia per i mutui alle cooperative edilizie e l’individuazione della quota di mutuo da sospendere.

A proposito del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, la Camera ha sottolineato che attraverso un decreto del ministro dell’Economia si dovranno apportare le opportune modifiche dal punto di vista normativo per portare le operazioni massime di micro credito da 25 a 40 mila euro. L’articolo 14-ter, invece, prevede la proroga di dodici mesi per gli adempimenti tecnici ed amministrativi riguardanti gli impianti a fune in modo tale da garantire la continuità del servizio di trasporto pubblico.

Sempre nel corso del passaggio a Montecitorio, inoltre, sono stati introdotti due nuovi commi all’articolo 41 con l’intento di favorire l’imprenditoria nel mondo dell’agricoltura. Ad esempio si prevede che ISMEA possa concedere mutui a tasso zero alle aziende agricole che vogliono ristrutturare mutui già in corso, oppure intendano investire nel settore. I criteri e le modalità di attuazione, comunque, saranno in seguito definite attraverso un decreto del ministro dell’Agricoltura, d’intesa con La Conferenza Stato- regioni.



Per finire l’articolo 42-bis sancisce la nomina di un Commissario straordinario per la progettazione e la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa, da concludere entro due anni, in modo tale da poter contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.